roma pride paola e chiara
Paola e Chiara Credits: Ufficio Stampa/Paolo Santambrogio

Madrine ‘con Furore’: Paola e Chiara  saranno le testimonial del Roma Pride 2023, la grande parata per i diritti e l’inclusione che si svolgerà per le strade della capitale il prossimo 10 giugno. Ci saranno anche loro a sfilare e con il loro brano “Furore” che sarà l’inno della manifestazione di quest’anno, accompagneranno la lunga giornata del Roma Pride. “Già durante il Festival di Sanremo è stato forte il desiderio della comunità lgbtqia+ di avere Paola e Chiara al nostro fianco al Roma Pride”.  Dice Mario Colamarino, portavoce del Roma Pride 2023. Il loro talento e il loro glamour, abbinato ad un modello femminile di indipendenza, ne fanno le testimonial perfette” .

 “Siamo certe e certi che il loro apporto e il loro impegno civile per la parità dei diritti – continua Colamarino – contribuirà a far passare il messaggio che il nostro Paese non può più tollerare discriminazioni: l’unica strada è quella della piena uguaglianza e libertà per tutte e tutti”.

Paola e Chiara testimonial del Roma Pride 2023

Dopo il ritorno sul palco di Sanremo, seguita a molti anni di assenza dalle scene, in cui le due sorelle Iezzi avevano percorso la loro strada artistica in solitaria, ora arriva un ruolo importante, che le impegna in prima fila anche in una causa civile molto sentita e dibattuta. E le due madrine, come si preparano al loro impegno da testimonial?

“Siamo onorate di poter dare il nostro contributo ad una grande causa – sostengono con entusiasmo Paola e Chiara – perché crediamo nell’affermazione dei diritti fondamentali. Ci sentiamo fiere di poter essere alla testa del corteo e di sostenere con convinzione la causa lgbtqia+. Un mondo con più diritti è un mondo più giusto per tutte e tutti”.

Certo è che Paola e Chiara stanno vivendo un nuovo momento di popolarità che arricchirà la grande marcia del Pride.

Rispondi