Home TUACITYMAG CONSIGLIA Zitto?No! Il nuovo evento di Edance Method contro il bullismo

Zitto?No! Il nuovo evento di Edance Method contro il bullismo

579
0
violenza sulle donne

E’ il bullismo il tema del secondo appuntamento di Zitto?No! La serie di eventi ideata da Edance Method con la media partnership di TuaCityMag

Il 23 marzo ad Anguillara Sabazia, nel secondo appuntamento di Zitto?No!, si affronterà il tema del bullismo.

Il primo appuntamento con Zitto?No! la rassegna di eventi creata da Edance Method di Claudia Bordoni, con il patrocinio del Comune di Anguillara Sabazia, in collaborazione con l’associazione Lo Sguardo di Handala, con il supporto della sezione Roma Trionfale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, della Croce Rossa Italiana – Comitato di Sabatino e la media partnership di TuaCityMag , è stato un vero successo.

Il flash mob che ha aperto l’evento, nonostante il vento che sferzava piazza del Molo, è riuscito a coinvolgere tantissime persone. A ballare, più di 150 tra bambini, ragazzi e adulti; a godersi il colpo d’occhio della coreografia, tantissime altre persone assiepate intorno a uno spettacolo coinvolgente ed emozionante.

“La cosa più bella è stata la risposta del pubblico. Bambini, ragazzi, adulti, amici, parenti e sconosciuti. Abbiamo coinvolto tantissime persone, è stato molto bello.”

E’ soddisfatta Claudia Bordoni, mentre si prepara al nuovo appuntamento di Zitto? No!. L’impegno sociale di Edance Method continua infatti con un nuovo evento questo mese. Stesse le location (piazza del Molo ad Anguillara Sabazia per il flash mob di apertura e poi l’Ex Consorzio per la conferenza-dibattito), che faranno da sfondo all’appuntamento del 23 marzo. Nuovo, e caldissimo, l’ argomento: il bullismo.

Come vi state preparando a questo nuovo appuntamento?

“Il tema dell’evento è il bullismo e abbiamo già iniziato a lavorare alla coreografia e a tutto l’evento. Lavorando con i ragazzi mi sono resa conto che si tratta di un tema che li tocca veramente molto. La loro partecipazione, come sempre, ma forse questa volta un pò di più, è stata veramente piena di entusiasmo.”

Come hai lavorato con i ragazzi per preparare il flash mob su questo tema che li riguarda così da vicino?

“Ho chiesto loro di raccontare le loro esperienze, cosa succede nel loro mondo, a scuola, nei posti che frequentano. Hanno lavorato come sempre tutti insieme, ragazzi di età molto diverse, dai 7 ai 18 anni, e ne è nato un bel confronto, anche tra generazioni diverse.”

Cosa pensano i ragazzi del tema che avete scelto per il secondo appuntamento di “Zitto?No!”

Lavorando con loro mi sono resa conto di diverse cose. Il bullismo è sicuramente un argomento che i ragazzi sentono molto. Parlandoci mi sono resa conto che su questo tema si fa un gran lavoro nelle scuole. Li ho trovati, oltre che interessati, molto maturi nell’affrontare l’argomento. Capiscono che sicuramente il bullizzato è una vittima, ma anche il bullo in realtà lo è. Se ne rendono conto, e sono capaci di parlarne senza dare un giudizio, non accontentandosi di dividere il mondo in buoni e cattivi.

In concreto, cosa ci puoi anticipare della coreografia?

Tutta la passionalità che ha scatenato il confronto dei ragazzi sul tema del bullismo, la porteremo nel nostro spettacolo. Sta venendo fuori una coreografia-spettacolo davvero coinvolgente ed emozionante. Al centro della storia ci sarà una bambina di 10 anni, bullizzata da ragazzi più grandi. Una differenza di presenza fisica, che va sottolineare il valore di prepotenza connaturato al bullismo. Questi ragazzi bulli assilleranno la piccola bullizzata, forti della loro forza fisica e della loro arroganza. Ma non vinceranno. Con i ragazzi ci siamo chiesti: ‘cos’è che può battere i bulli? E la risposta è stata che l’unione fa la forza. La bambina bullizzata, sostenuta da sempre più amici intorno a lei, riuscirà a trovare la chiave per sconfiggere bulli e bullismo. E che ne sarà dei bulli, vittime anche loro? Come andrà a finire lo scoprirete in piazza del Molo sabato 23 marzo alle 16.

Dopo il flash mob ci sarà come sempre, l’appuntamento con la conferenza dibattito all’Ex Consorzio. Chi sono gli esperti che affronteranno il tema del bullismo?

La conferenza inizierà alle 16.45 e affronterà il tema del bullismo a 360 gradi. La Croce Rossa Italia- comitato di Sabatino ci introdurrà alla situazione del bullismo e cyberbullismo in Italia. L’avv. Daniela Orlandiparlerà dei risvolti giuridici del fenomeno, la dottoressa Elisa Leila Sozio, psicologa, ci farà entrare nella psicologia di un bullo, ma anche in quella di un bullizzato e indicherà possibili strategie anche a sostegno delle famiglie coinvolte nel problema. Infine ci sarà l’intevento della counselor Federica Di Filippo che affronterà il tema, cercando di usare la chiave dell’empatia, coinvolgendo i ragazzi in un gioco che li porterà a una presa di coscienza. Ci sarà poi il momento del dibattito dedicato ai ragazzi in cui tireranno fuori il loro punto di vista, le loro emozioni e racconteranno le loro esperienze. E poi, Edance Method! Faremo una lezione con i ragazzi, puntando però a coinvolgere tutto il pubblico, attraverso quello che chiamo “Ascolto Musicale Emotivo”. I partecipanti si concentreranno sull’ascolto di un brano e si caleranno nell’esperienza di un bullizzato, poi in quella di un bullo, per poi riemergere da questo viaggio emozionale e condividere, ballando, le emozioni dell’ascolto.

Zitto?No!

Sabato 23 marzo Anguillara Sabazia

Programma:

Ore 16 Piazza del Molo: Flash Mob

ore 16.45 Ex Consorzio: Conferenza

#TuaCityMag #MediaPartnership

Rispondi