zerocalcare osteria roma donne vittime violenza

L’ennesima osteria, trattoria, ristorante, locale lanciato da un nome noto per tutt’altro mestiere, ansioso di investire i propri proventi nel mondo della ristorazione e della night life di Roma ritagliandosi un posto da protagonista anche nel mondo dei bon viveurs?

Non proprio perché il progetto di Osteria di Zerocalcare ha un risvolto in più. Avete sentito bene, lo schivo e geniale fumettista di Rebibbia, ormai conosciuto in tutto il mondo grazie al successo delle due serie realizzate per Netflix apre un’osteria in zona Garbatella. Secondo quanto riportato dal Gambero Rosso, il “varo” del nuovo locale dove mangiare cucina genuina in un quartiere ancora autenticamente romano è previsto per settembre. I locali sono quelli di una ex cartoleria che ha appena chiuso i battenti in piazza Sauli. E’ lì che aprirà l’Osteria di Zerocalcare, che dovrebbe chiamarsi proprio Osteria Sauli. Zerocalcare in questa avventura ha il ruolo di socio finanziatore e ha lasciato la parte operativa all’oste Antonello Magliari (patron del Grappolo d’oro), alla cuoca Stefania Pinto (sua moglie) e al cuoco Francesco Cianciarelli.

L’osteria di Zerocalcare a Garbatella con Lucha y Siesta al fianco delle donne vittime di violenza

Su una cosa però ha voluto fortemente che si concentrasse il progetto imprenditoriale. Poteva, l’osteria di Zerocalcare non lasciare in qualche modo un segno anche di impegno sociale? No. E infatti il fumettista ha voluto fare con questa nuova idea qualcosa di “utile” per la comunità.

Per questo si è pensato ad un accordo con la Casa delle donne Lucha y Siesta di Roma, un faro nella battaglia contro la violenza sulle donne e nell’accoglienza, supporto e assistenza delle vittime.

Spiega Antonello Magliari, sempre al Gambero Rosso: “Osteria Sauli si occuperà di dare loro (le donne vittime di violenza assistite da Lucha y Siesta ndr) anche una occupazione professionale e la necessaria formazione, per offrire a queste donne la possibilità di ricominciare una nuova vita proprio partendo dal lavoro”.

Esattamente un passo concreto e fondamentale per qualsiasi donna che cerchi il modo di ricostruire la propria vita dopo la tragica esperienza della violenza.

Cosa si mangerà all’osteria di Zerocalcare a Garbatella? Spazio alla più schietta cucina romanesca, ma anche a corpose influenze delle terre d’origini di Magliari e Pinto, ovvero l’Abruzzo e l’entroterra pugliese.

Rispondi