virtus roma

La Virtus Roma, prima in Italia, lancia un innovativo progetto di equity crowdfunding per fare sempre più grande il basket a Roma

Per la prima volta in Italia, una squadra di basket professionistico lancia un ambizioso progetto di equity crowdfunding.  Protagonista dell’iniziativa è proprio la squadra della capitale, la Virtus Roma, che chiama a raccolta tifosi e simpatizzanti per far diventare la pallacanestro capitolina sempre più grande.

Virtus Roma in collaborazione con The Best Equity infatti  vuole crescere partendo dalla partecipazione della propria tifoseria al capitale sociale, attraverso un’operazione di EQUITY CROWDFUNDING. La società intende sostenere, progettare e perseguire una serie di investimenti a medio e lungo termine, che permettano di soddisfare e di raggiungere una serie di obiettivi strategici e fondamentali per lo sviluppo del suo brand, sia sotto il profilo sportivo che sociale, definendo verso gli investitori obiettivi, tempi e metodi. Il primo obiettivo dell’innovativa campagna di crowfounding è, ovviamente, farentrare la Virtus nell’Olimpo delle più grandi squadre italiane ed europee. Ma non solo. Il crowfunding infatti, servirà a sviluppare una rete strettamente legata al territorio con squadre, società e tifosi, in modo da assicurare una crescita non solo della squadra di A1, ma di tutto il bacino del basket nella capitale. Oltre a questo, si punta a costruire ‘casa Virtus’, un luogo pensato per diventare un punto di riferimento e partecipazione per tutta la città, e a sviluppare tante iniziative di respiro non solo strettamente agonistico ma anche sociale.

Ma come funziona in concreto la campagna di crowdfunding a cui è possibile aderire entro il prossimo 29 febbraio? L’offerta di sottoscrizione al pubblico è modulata in tre diverse direzioni: verso i privati, le aziende e le società sportive. Tutti i modelli di offerta porteranno con loro una serie di ricompense e di benefit per incentivare la partecipazione del target.

“Il progetto di equity crowdfunding – ha commentato Nicola Tolomei direttore Marketing della Virtus Roma – rappresenta un’opportunità da cogliere per sviluppare soluzioni di marketing innovative che possano così integrare modelli di partecipazione trasversali aventi come obiettivo comune quello di incrementare, oltre che il valore del club, la reputazione sportiva di Roma Capitale. Il nostro concept di comunicazione AMOROMA viene così esaltato proponendo a tutti i tifosi e ai cittadini di Roma di poter essere protagonisti delle scelte e del futuro del nostro club”.

Un progetto che sembra sancire un rilancio anche del legame tra la squadra e la città, come spiega l’Ing. Claudio Toti, presidente della Virtus,raccontando anche questo fondamentale risvolto dell’iniziativa:

” La Virtus non deve essere più proprietà di un singolo gruppo imprenditoriale ma della città tutta, vogliamo rilanciare Roma al  centro dell’attenzione avendo vicino amministrazione, tifosi e sponsor. Sport, sostenibilità e sociale sono alla base dei nostri valori. Vogliamo trasmettere il rispetto per questa maglia, diventare la squadra della città e attraverso questo rilanciarne l’immagine sportiva a livello italiano ed europeo. Serve la volontà di tutti, che si creda in questo progetto. Il basket deve trovare maggiore visibilità perché è uno sport con grande rispetto dei valori morali ed etici”.

Gli investitori potranno aderire all’offerta visitando il sito web www.thebestequity.com e perfezionando la sottoscrizione delle quote tramite la relativa piattaforma: sia dalla home page che dalla sezione “Vedi i progetti” del sito è infatti possibile navigare sulla pagina dedicata a “Nasce la tua Virtus” e sottoscrivere le quote. In linea con il Regolamento Consob, è possibile aderire all’offerta e sottoscrivere le quote solo attraverso bonifico bancario in favore del conto destinato appositamente costituito per tale specifica operazione.
Sia su www.virtusroma.it che su www.thebestequity.com è possibile visualizzare un video tutorial con la spiegazione del procedimento di sottoscrizione passo dopo passo.
Fino al 29 febbraio 2020 si potranno acquisire quote societarie della Virtus Roma (si parte da un valore base di 250 euro per quota – per la categoria C – fino a euro 4.999; dai 5.000 euro ai 14.999 euro per la categoria B; oltre i 15.000 euro per la categoria A) ricevendo in cambio benefit di vario genere (sconti su abbonamenti, sull’acquisto di materiale tecnico o su contratti di sponsorizzazioni future) modulati a seconda dell’investimento. L’obiettivo della raccolta va da un minimo di 500.000 euro fino a un massimo di 2,1 milioni di euro. Qualora la soglia minima non dovesse essere raggiunta, le somme acquisite verranno restituite dall’istituto di credito di riferimento ai vari sottoscrittori.

virtus roma

Rispondi