Site icon Tua City Mag

Virginia Raffaele porta in scena a Roma i ricordi di un’infanzia speciale

virginia raffaele

Virginia Raffaele torna su un palco di Roma con un nuovo spettacolo. L’appuntamento con il pubblico della sua città è dal 3 al 15 maggio al Teatro Brancaccio di via Merulana.

Samusà il nuovo spettacolo di Virginia Raffaele

Dopo la brusca interruzione dovuta alla pandemia che ha bloccato la partenza del tour proprio al suo inizio nel 2020, Virginia Raffaele torna finalmente nei teatri con Samusà, il suo nuovo spettacolo.

Al netto del lockdown, sono stati due anni intensi per Virginia, divisa tra televisione e cinema, dove si prepara a debuttare come protagonista di un film nel 2022 e ha dato la voce a personaggi dei cartoni animati come Morticia de La Famiglia Addams e i Croods. Ma, appena è stato possibile, l’attrice e performer romana è tornata a dare vita a questo spettacolo, che così tanto racchiude della sua arte e della sua vita.

Il racconto di Samusà infatti si nutre dei ricordi di Virginia Raffaele e di quel mondo fantastico in cui è ambientata la sua infanzia reale, il luna park e da lì si sviluppa in quel modo tutto suo di divertire ed emozionare, stupire e performare, commuovere e far ridere a crepapelle.

Un’infanzia speciale che nutre la creatività

“Sono nata e cresciuta dentro un luna park, facevo i compiti sulla nave pirata, cenavo caricando i fucili”. Si racconta così, sul palco, l’attrice romana. “Il  primo bacio l’ho dato dietro il bruco mela. Poi il parco ha chiuso, le giostre sono scappate e adesso sono ovunque: le attrazioni sono io e siete voi. Tutto quello che siamo diventati stupisce quanto un giro sulle montagne russe e confonde più di una passeggiata tra gli specchi deformanti”.

Ad arricchire l’impianto scenico originale, alcuni degli schizzi dipinti dalla stessa Virginia.

La regia si avvale della firma di Federico Tiezzi.

Samusà è scritto da Virginia Raffaele, Giovanni Todescan, Francesco Freyrie, Daniele Prato, con Federico Tiezzi.

Exit mobile version