marche

Nella nostra “Estate Italiana” questo weekend stiamo peregrinando per le Marche. Dopo le ‘dritte’ che ci ha suggerito ieri la scrittrice Marina Minelli, oggi ci affidiamo a un’altra local ambassador d’eccezione. Alessandra Cortese, è una piemontese che si è innamorata delle Marche e ha deciso di trasferircisi. Quale migliore guida per scoprire i tesori di questo territorio con gli occhi del cuore? Potete seguire i consigli di Alessandra sul suo blog https://www.itinerarilowcost.it.

Marche

Alessandra raccontaci qualcosa del territorio della Marche, cosa lo rende speciale? Perché dovremmo venire a scoprirlo quest’estate?

Le Marche è l’unica regione ‘al plurale’ a testimoniare la molteplicità di paesaggi, tradizioni, dialetti che vi si possono trovare. Pur essendo non eccessivamente grande racchiude tutto: località di mare incantevoli, montagne, colline, splendidi borghi, città d’arte…e tutto questo senza fare molti chilometri. È una delle poche regioni in cui si può sciare guardando il mare!

Consiglio di venire dalle nostre parti perchè qui si può trovare l’ospitalità genuina e i ritmi lenti di una volta. Nelle famiglie marchigiane ci si tiene ancora molto alle tradizioni e alla buona cucina e tutto questo si trasmette per esteso nel settore ricettivo.

Posso consigliarvi in tutta sincerità di venire in vacanza qui nelle Marche perchè io e la mia famiglia abbiamo deciso di trasferirci qui dal Piemonte, proprio dopo due estati trascorse in questa regione. Il clima, i paesaggi, l’ospitalità e i ritmi più lenti ci hanno convinto a fare questa scelta. Chissà che anche voi non ci facciate un pensierino…

Quali sono le cose da vedere assolutamente?

Non è facile dare una risposta perchè tutto dipende dai vostri interessi. Sicuramente se amate l’arte non potete perdervi la Galleria Nazionale di Urbino (tra l’altro quest’anno cadono i 500 anni dalla morte di Raffaello) o i centri storici di Macerata, Fermo, Ancona e Ascoli Piceno.

Se amate il mare dovete assolutamente scoprire il promontorio del Conero dove al mare incontaminato si abbinano splendidi borghi a picco sull’Adriatico oppure la Riviera delle Palme più a sud, celebre per le sue spiagge sabbiose e la lunga pista ciclabile che collega i borghi marinari.

Io amo i borghi quindi, fossi in voi, non mi perderei la visita di questi meravigliosi centri abitati che spesso, trovandosi su alte colline, permettono una splendida vista sull’Adriatico. Se non sbaglio abbiamo 28 borghi iscritti nella lista dei ‘Borghi più belli d’Italia’. Ve ne menziono solo alcuni: Gradara, con il famoso castello dove si è svolta la storia d’amore di Paolo e Francesca, Corinaldo con la cinta muraria più estesa di tutte le Marche o Morro d’Alba che dà il nome al pregiatissimo vino prodotto tra le sue colline. È davvero difficile scegliere!

I piatti o i prodotti tipici da assaggiare se veniamo in vacanza da quelle parti?

Anche in questo caso dipende dai vostri gusti. Io vi posso raccontare cosa piace di più a me. Sicuramente al primo posto metterei il ciauscolo, un salame dalla pasta morbida spalmabile con cui si possono fare anche degli ottimi crostini. Io lo adoro!

Se vi piacciono i primi piatti non dovete perdervi un bel piatto di Maccheroncini di Campofilone o di Vincisgrassi. Se amate il pesce, invece, dovete provare assolutamente il Brodetto.

Ascoli Piceno è famosa per le olive ascolane che qui vengono proposte non solo nella maniera più classica, con il ripieno di carne, ma anche con altre variazioni gustose: al tartufo, al pesce ecc.

Le Marche hanno anche ottimi vini come la Lacrima di Morro d’Alba, il Rosso Conero, il Verdicchio di Matelica, la Vernaccia di Serrapetrona. Come potete vedere ogni borgo ha le sue specialità ed è per questo che è difficile fare una scelta tra tutte queste prelibatezze.

Le esperienze più belle da fare?

Sono molte le attività che vi consiglio di fare. Se amate l’escursionismo, per esempio, sono molti i sentieri percorribili sui Monti Sibillini a piedi, in bicicletta o a cavallo. Tra i più famosi itinerari quelli che conducono al Lago di Pilato, l’unico lago glaciale delle Marche, o la salita al Monte Sibilla dove si racconta che vivesse la leggendaria Sibilla Appenninica.

Il Monte Conero permette di fare delle bellissime escursioni con lo sguardo sempre rivolto al mare. Le spiagge incontaminate del promontorio si possono raggiungere sia a piedi, attraverso uno dei tanti sentieri, che via mare salendo a bordo di una delle barche che effettuano queste gite giornaliere.

Se amate lo shopping qui siete nel posto giusto per fare incetta di calzature di alta qualità. Oltre a marchi famosi come Tod’s, Prada, Cesare Paciotti, Loryblu o Nero Giardini (per citarne solo alcuni) troverete una miriade di calzaturifici artigianali che creano dei veri e propri gioielli. Ma le Marche, e soprattutto il borgo di Montappone, sono celebri anche per la produzione di cappelli di altissima qualità. Insomma, avrete l’imbarazzo della scelta.

Personalmente un’esperienza che vi consiglio di fare è quella di trascorrere una serata estiva alla scoperta di uno dei tanti meravigliosi borghi marchigiani incastonati tra le nostre colline. Passeggiare tra i vicoli di questi borghi e magari cenare ammirando il panorama delle nostre vallate non ha prezzo. Sono certa che ve ne innamorerete!

Qual è in assoluto il tuo posto del cuore e perché è il tuo luogo preferito?

Ce ne sono moltissimi, ma in questo momento direi Offagna, un borgo meraviglioso posto in collina a pochi chilometri da Ancona. È un borgo molto curato, pulito, che a noi piace tornare a visitare ogni estate in occasione delle Feste Medievali che durano, all’interno delle sue mura, per più di una settimana. Dovreste vedere che bello che è dopo il tramonto: le torce illuminano le vie e le piazzette del paese, una lieve brezza sale dal mare e dalla sommità del castello il panorama è incantevole. Non so se quest’estate i programmi cambieranno a causa del Covid, ma Offagna è sempre una buona idea in qualsiasi momento dell’anno.

Un posto davvero poco conosciuto delle tue parti che merita una visita, e perché?

Probabilmente uno dei luoghi più visitati dai turisti che vengono nelle Marche sono le Grotte di Frasassi che, effettivamente, sono straordinarie. Se andate a visitarle, però, non dovete perdervi, a circa un chilometro di distanza, il Tempio del Valadier. Seguite le indicazioni per il Santuario della Madonna di Frasassi e lì troverete un parcheggio. Dopo una salita di qualche centinaio di metri arriverete al cospetto del Tempio del Valadier: una costruzione ottagonale incastonata all’ingresso di una profonda grotta. Vi assicuro che rimarrete senza parole soprattutto entrando nella grotta perchè vi renderete meglio conto della grandezza di questa struttura. Mi raccomando, non perdetevi questo gioiellino.

Rispondi