Milano e dintorni
Milano e dintorni Foto: Paola Caronni/ Milano in tour

Nel nostro viaggio Estate Italiana oggi facciamo tappa a Milano. Una città che racchiude tanti tesori tutti dfa scoprire. Ci facciamo guidare in questa vacanza a Milano da una grande conoscitrice ed esploratrice di bellezze ambrosiane.

Paola Caronni, fondatrice di Milano in Tour, svela ogni giorno a turisti e curiosi bellezze e segreti della città, e oggi ci porta in tour alla scoperta dei grandi tesori di Milano e dintorni.

Raccontaci qualcosa del territorio di Milano e dintorni, cosa lo rende speciale? Perché dovremmo venire a scoprirlo quest’estate?

Milano non è una città dalla bellezza ostentata, ma dalle meraviglie nascoste da cercare e scoprire. Come se si stesse partecipando ad una caccia al tesoro urbana.


Forse anche per questo, fino a pochi anni fa, Milano è stata vista esclusivamente come meta business o di shopping.
Fortunatamente però, da Expo 2015, Milano sta vivendo un Nuovo Rinascimento. Grazie all’aiuto di destination blogger e di tour guidati come i miei, tanti milanesi stanno riscoprendo il proprio territorio andando a caccia dei molti gioielli nascosti. La città e le zone limitrofe sono costellate di castelli meravigliosi, palazzi affrescati, chiese riccamente decorate, parchi verdi e grattacieli futuristici: ne abbiamo per tutti i gusti.


Aggiungo una nota di merito per il territorio di Monza e Brianza, dove vivo. Sono moltissime qui le antiche ville di delizia e le bellezze da ammirare e riscoprire, arrivando fino all’apice della bellezza della Villa Reale di Monza.
Un territorio sottovalutato, ma che ha moltissimo da offrire!



Quali sono le cose da vedere assolutamente?

A Milano non ci si può la visita al Duomo di Milano: ricordatevi di salire anche sulle sue terrazze! Da lì si può ammirare lo skyline futuristico di Milano e vedere da vicino i meravigliosi capolavori in marmo di Candoglia che decorano le guglie.


Poi bisogna fare un salto nella chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore. E’ detta la “Cappella Sistina di Milano” per la ricchezza dei suoi affreschi. Da non perdere Piazza Gae Aulenti con i suoi super grattacieli e l’adiacente Biblioteca degli Alberi, una sorta di orto botanico urbano dove rilassarti.


Concludo i consigli con le meravigliose vie del Quadrilatero del Silenzio, strade tranquille che si snodano dietro Porta Venezia e che offrono tantissimi Palazzi Liberty, per una camminata con il naso all’insù! 
Se invece parliamo di Monza e Brianza, assolutamente da visitare il Parco di Monza con la sua Reggia e la Cappella di Teodolinda, tutta ricoperta di decori dorati. 


 

I piatti o i prodotti tipici da assaggiare se veniamo in vacanza da quelle parti?

Una bella orecchia d’elefante (cotoletta alla milanese) e, in Brianza, un bel risotto alla monzese (zafferano e luganega).


Da non perdere poi un bel Marron Glacè nella pasticceria Galli in centro a Milano, e un bel Campari ghiacciato nel Camparino in Galleria 


 

Le esperienze più belle da fare?

La salita sulla Torre Branca, all’interno del Parco Sempione, per godersi il miglior panorama di Milano. Una gita in barca sul Naviglio Grande, soprattutto nel periodo natalizio quando le luci si specchiano nell’acqua. Un giro sui tram storici milanesi, per ritornare per un momento negli anni ’20!


Qual è in assoluto il tuo posto del cuore e perché è il tuo luogo preferito?
 
A Milano, il mio posto del cuore è il Cimitero Monumentale. E’ un vero e proprio museo a cielo aperto dove è possibile ripercorrere la storia della città da metà ‘800 ad oggi. Tantissimi i personaggi curiosi da scoprire e tante le foto d’epoca presenti sulle tombe, tramite le quali puoi fare un viaggio nella storia della moda ottocentesca (si vede che sono un’appassionata di abiti antichi, vero?).


In Brianza invece un luogo che amo è Palazzo Arese Borromeo: qui ho svolto il tirocinio propedeutico alla mia tesi di laurea. E’ un palazzo cinquecentesco completamente affrescato, corredato da ninfeo e da giardini all’italiana, splendidi in autunno con il foliage!



Un posto davvero poco conosciuto di Milano e dintorni che merita una visita, e perché?

Sicuramente il Quartiere Ortica. E’ una zona di Milano dove tradizione e modernità si fondono. Rimane la tipica aria di quartiere da vecchia milano, ma molti palazzi sono decorati da splendide e colorate opere di street-art che raccontano la storia della città nel ‘900.

Rispondi