covid bambini

La prima dose di vaccino anti Covid in Italia sarà somministrata a un’infermiera dello Spallanzani. Non è stata ancora rivelato il nome della donna. Il fatto che il V-day italiano inizierà da una lavoratrice dell‘Istituto Nazionale Malattie Infettive è stato invece confermato da fonti interne.

Ci sarà comunque ancora poco da aspettare. Incassato l’ok dei tecnici dell’ Agenzia Europea del Farmaco e quello conseguente dell’Unione Europea, il vaccino anti Covid prodotto da Pfizer sarà disponibile in tutti i paesi UE, a partire dal prossimo 27 dicembre. Una data che entrerà nella storia, come ci entrerà anche la prima persona ad essere vaccinata. Non è chiaro se, per il V-day siano previste somministrazioni del vaccino anti Covid ad altre persone, oltre all’infermiera dell‘Ospedale Spallanzani che sarà la prima vaccinata italiana. Una scelta che va incontro all’esigenza di proteggere per primi i lavoratori in trincea. Coloro che a questa lunga battaglia che ha funestamente segnato l’anno che se ne va, hanno pagato un tributo pesantissimo, anche in termini di vite umane. In modo che possano così continuare la loro battaglia e,si spera, vincerla.

Rispondi