Home Lifestyle Unique al Palatino: tra Grande Bellezza e ottima cucina

Unique al Palatino: tra Grande Bellezza e ottima cucina

242
0
unique al palatino

Unique al Palatino, incastonato nella Roma monumentale, è il nuovo indirizzo per concedersi un ottimo pranzo o una gustosa cena nell’incanto della Città Eterna

In via di San Teodoro, una delle strade più belle di Roma, alle pendici del Campidoglio e a ridosso del Palatino e del Circo Massimo, immerso in una densità di bellezza per metro quadro da far male agli occhi, c’è il Kolbe Hotel e il suo delizioso ristorante, da poco aperto alla clientela esterna, Unique al Palatino.

Vale sempre la pena venire da queste parti. Turisti da tutto il mondo arrivano a frotte ad ammirare incantati le vestigia di un passato ingombrante e incombente, mentre romani frettolosi e provati, troppo spesso passando di qui, si dimenticano di tornare bambini e farsi stupire come quando per la prima volta, hanno posato lo sguardo tutta quella maestosità. Per ritornare a vivere quello stupore, basterebbe fermarsi un attimo e cambiare prospettiva.

E’ il sogno di tanti, che in questa città ci vivono ma vorrebbero viverla di più, proprio come fanno i viaggiatori che ne godono tutta la magia. A chi non piacerebbe tornare a vedere Roma, come la vedono loro?

Ed ecco un’occasione per farlo. Per sentirsi turisti (esigentissimi) nella propria città.

Per provare a tornare a sentire quella Bellezza, come lo sfondo (di lusso) di momenti belli ed emozionanti delle nostre vite. Lo sfondo per esempio, di una giornata o una serata speciale, in cui i sensi si aprono per godere tutto ciò che di godibile può offrire la Città Eterna.

All’Hotel Kolbe si inizia dalla vista. C’è una meravigliosa terrazza affacciata da un lato sull’Arco di Giano, dall’altro sul Palatino, il colle della fondazione dell’Urbe. Là dove iniziarono, dice la leggenda, questi tre millenni di storia, di civiltà, di lotte fratricide, disastri e trionfi. Tutto intorno, solo grandezza. Su quella terrazza tra qualche giorno potrete andarvi a godere aperitivo con tramonto compreso nel prezzo. E noi sappiamo di che tramonti è capace Roma, con il cielo che d’improvviso brucia e infiamma occhi e anime.

E una volta che gli occhi e il cuore si sono spalancati così, si spalanca di certo anche lo stomaco. Ed ecco che, insieme alla vista, si passa ad accontentare gli altri sensi. Allora sarà il momento di godersi i colori, gli odori, i sapori di una buona cena o anche di un piacevolissimo pranzo.

Il giardino dello Unique Restaurant è un piccolo eden raccolto, tra piante di agrumi e ulivi secolari. Seduti al tavolino in attesa di godervi il pasto, potete ammirare il campanile di San Giorgio al Velabro e la semplicità raffinata che caratterizza tutto il complesso di questo albergo quattro stelle superiore.

L’Hotel Kolbe ha in effetti una lunga storia di cui porta testimonianza. La struttura infatti, è stata ricavata da una parte di un antico convento risalente al diciassettesimo secolo in cui il santo Massimiliano, agli inizi del ‘900, soggiornò e studiò. Per i più curiosi o devoti l’albergo, che confina con il resto del monastero tuttora abitato dai frati, propone anche una visita al piccolo museo Kolbe interno e alla cella dove il santo dimorò.

Oggi gli ospiti della struttura sono sopratutto turisti stranieri e funzionari diplomatici. Qui sono di casa per esempio, i delegati FAO e i funzionari dell’Unione Europea, ma anche politici e personaggi italianissimi che si siedono nell’accogliente sala interna o ai tavoli immersi nel verde, per assaporare le prelibatezze proposte da chef Ciro Tiano.

unique al palatino

Il ristorante è aperto solo da qualche mese alla clientela esterna, ma si sta già facendo notare per la location e la proposta gastronomica. Alla guida della brigata di cucina c’è un partenopeo che, come mestiere vuole, partito da Napoli, ha girato un bel pò per imparare sapori e segreti. E di questi sapori e segreti fa sfoggio nei piatti proposti alla clientela.

La sua cucina, apprezzata in ugual misura da turisti esigenti, personaggi abituati al meglio e romani golosi, riesce nell’esercizio d’equilibrio di risultare al tempo stesso leggera e saporita. La proposta gastronomica gourmet alterna terra e mare, senza dimenticare chi ama i piatti vegetariani. Parte dalla tradizione italiana per scompaginare spesso le carte e mischiare ispirazioni da territori diversi della penisola, e oltre.

Succede questo, per esempio, nelle empanadas di baccalà con agrodolce alla peperonata. Un abbinamento di tradizione meridionale ma, spiega lo stesso chef, ispirato a una rivisitazione delle seadas sarde.

Scegliendo i piatti in carta, nel rigoroso rispetto della stagionalità, potrete godervi al meglio la parte più gustosa delle vostre ‘vacanze romane’. Farete un viaggio nella tradizione mediterranea e nelle eccellenti e varie materie prime del nostro territorio. Ingredienti classici, ma abbinati e rivisitati con più di un un tocco di creatività.

Creatività che si ritrova anche negli impiattamenti, particolarmente colorati e curati, perfettamente armonizzati alla Grande Bellezza che tutto intorno sta.

Unique al Palatino è un indirizzo da segnare per godersi un aperitivo in terrazza, un ottimo pranzo, o una raffinata cena che può diventare un’occasione per riscoprire Roma e i suoi incantesimi, con gli occhi di chi non li ha mai visti. E goderseli con tutti i sensi.

Unique al Palatino – Garden Restaurant

Via di S. Teodoro, 48  Roma

Tel 06 6992 1077

Altre info:qui.

Rispondi