Trasferirsi all'estero: guida

Negli ultimi anni, la tendenza degli italiani a trasferirsi all’estero è aumentata in modo significativo. Sebbene il Bel Paese offra un patrimonio culturale, paesaggistico e culinario senza pari, molti connazionali vedono l’espatrio come unica opportunità per ampliare i propri orizzonti, sia personali che professionali.

Secondo dati recenti, all’incirca 100.000 italiani si trasferiscono all’estero ogni anno, in cerca di nuove esperienze e prospettive di crescita. Secondo i dati ISTAT, ad esempio, nel 2021 gli expat sono stati 94.000, mentre nell’ultimo anno pre-pandemia, il 2019, avevano raggiunto un picco di 122.000.

Vediamo quali sono i paesi di destinazione preferiti da chi saluta l’Italia.

Regno Unito

Il Regno Unito rimane una delle mete preferite dagli italiani in cerca di opportunità lavorative. L’enorme Londra accoglie expat italiani attratti dalle sue molteplici sfaccettature, mentre Manchester, con la sua scena culturale in crescita, attrae giovani professionisti italiani desiderosi di esperienze vivaci e coinvolgenti.

Germania

La Germania è diventata una meta popolare grazie alla sua economia robusta e all’efficienza del suo sistema socio-sanitario. Berlino offre opportunità nel settore creativo e tecnologico. Monaco attira giovani professionisti nei settori scientifico e ingegneristico. Amburgo, città portuale e snodo commerciale, offre una qualità della vita elevata e un ottimo mercato del lavoro.

Stati Uniti

Nonostante la lontananza, gli Stati Uniti continuano ad essere una delle destinazioni più ambite dagli italiani. New York è un polo d’attrazione per i talenti della finanza e dell’arte. Los Angeles è il cuore dell’industria dell’intrattenimento, mentre San Francisco e la Silicon Valley attirano laureati nel campo dell’innovazione tecnologica e digitale.

Spagna

La Spagna è sempre ben gradita per gli italiani in cerca di una vita più rilassata e soleggiata. Barcellona offre opportunità nel turismo e nell’accoglienza, Madrid attira professionisti nei settori moda e design. Valencia, con il suo clima mediterraneo e la sua cucina deliziosa, in ambito agricolo ed enogastronomico.

Svizzera

La Svizzera continua ad essere una destinazione allettante, tra occasioni professionali e alta qualità della vita. Zurigo è crocevia finanziario e culturale, dove prosperano banche e assicurazioni. Ginevra, sede di numerose organizzazioni internazionali, attrae laureati in diplomazia e relazioni internazionali, mentre Basilea offre sbocchi nelle industrie farmaceutiche e chimiche.

Australia

L’Australia è una meta ambita per gli italiani che cercano una vita all’aria aperta e opportunità di lavoro nel settore delle tecnologie, dell’ingegneria e dell’ospitalità. Sydney va forte in tecnologia e finanza, Melbourne, città cosmopolita e creativa, in arti e design, mentre Perth in ambiente ed edilizia.

Canada

Il Canada, noto per il benessere e per l’accoglienza verso gli immigrati, offre con la metropoli Toronto opportunità in tanti settori. Vancouver è molto ambita per la sostenibilità e la gestione ambientale. Infine Montreal è ricercata per il lavoro che offre nel settore delle arti e dell’intrattenimento.

Francia

La vicina Francia non esce mai dal novero delle mete preferite dagli italiani per trasferirsi all’estero. Chi opera nella moda e nel design ha un faro irrinunciabile a Parigi, per i profili specializzati in cucina ed enogastronomia punto di attrazione è Lione, mentre Nizza e la Costa Azzurra sono poli di richiamo in campo turistico e del lusso.

Paesi Bassi

I Paesi Bassi attraggono sempre più italiani in cerca di una vita cosmopolita e di un ambiente di lavoro stimolante. Si va da Amsterdam, dove prospera il connubio tra innovazione e cultura, a Rotterdam, un hub marittimo che attrae professionalità in logistica e trasporti, senza dimenticare L’Aia, sede di numerose organizzazioni internazionali.

Svezia

La Svezia è una meta interessante per gli italiani in cerca di un equilibrio tra lavoro e vita privata, oltre a una natura incontaminata e una società inclusiva. Tra sostenibilità e innovazione, molti connazionali scelgono Stoccolma, Göteborg e Malmö per cercare lavoro in campo tecnologico, ingegneristico e industriale.

Come organizzarsi per traslocare all’estero

Prima di trasferirsi all’estero, è importante pianificare attentamente il trasloco. È essenziale preparare tutta la documentazione necessaria, organizzare al meglio lo spostamento dei propri beni e trovare alloggio nel nuovo paese. Inoltre, per chi possiede un amico a quattro zampe, è fondamentale pianificare anche un sicuro trasferimento del proprio animale.

Esistono servizi specializzati che possono aiutare a gestire in modo sicuro e confortevole il trasporto cani all’estero, garantendo che il fedele compagno arrivi sano e salvo nella nuova casa. Con una buona programmazione e un po’ di spirito di adattamento, trasferirsi all’estero può essere un’esperienza gratificante per gli italiani in cerca

Rispondi