tokyo 2021 francesca Milani

La judoka romana Francesca Milani è la prima azzurra delle arti marziali a qualificarsi per le prossime Olimpiadi di Tokyo 2021.

Un traguardo fortemente voluto, inseguito e, alla fine, conquistato, dalla ragazza di Fiumicino.

L’atleta ventisettenne ha coronato il suo sogno ieri durante i mondiali di Budapest. Il primo giorno del torneo iridato le ha regalato i punti che mancavano per raggiungere quelli necessari alla qualificazione per Tokyo 2021, categoria 48 kg.

D’altronde, la progressione di Francesca Milani in quanto a risultati sportivi è stata un crescendo di successi e medaglie. Ma nel cuore della judoka romana c’è sempre stato l’obiettivo considerato il più importante della vita di un atleta: partecipare alle Olimpiadi. E ieri quello che era un sogno diventerà una certezza: Francesca Milani difenderà i colori azzurri sul tatami di Tokyo 2021.

Un successo che viene da lontano. Tanta passione, ma soprattutto tanto tanto lavoro e dedizione. Cresciuta sul tatami del Banzai Cortina Roma, a Montemario, qui matura le competenze tecniche che le permetteranno di entrare poi nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato. Squadra per la quale è tuttora tesserata.

Ci vediamo a Tokyo

“Sono molto soddisfatta di tutto il percorso fatto negli ultimi mesi, dei risultati ottenuti e quindi di aver ottenuto il pass per Tokyo 2021.”

Ha detto Francesca Milani a caldo, affidando le sue prime, emozionate parole di commento della qualificazione a Tokyo 2021 al sito ufficiale della federazione Italiana Judo.

“Se ripenso ai mesi scorsi non mi sarei mai aspettata tutto questo, non perché non credessi in me ma perché le possibilità erano ridotte e non c’era modo di sbagliare e tutto quello che avrei dovuto fare doveva essere fatto o bene o bene! Detto questo devo anche ringraziare chi ha creduto in me, permettendomi di partecipare ai Grand Slam fatti, senza questa possibilità adesso staremo parlando di altro. Oggi ho sentito un po’ di stanchezza fisica dovuta a tutto il percorso fatto fino ad ora e quindi sono consapevole degli errori commessi per distrazione e forse poca concentrazione! Adesso, come prima, l’unico obiettivo è l’Olimpiade, e darò tutta me stessa per concludere in bellezza questo quadriennio. Grazie a tutti quelli che ogni giorno mi sostengono e credono in me dandomi una forza pazzesca e niente…. ci vediamo a TOKYO!”.

Rispondi