tavola di pasqua

Come sarà la vostra tavola di Pasqua? I consigli dell’esperta

Pasqua è ormai alle porte, un’occasione per riunirsi intorno ad una tavola con le persone che si amano, anche se quest’anno saranno in numero minore di quello che vorremmo. Sarà comunque un giorno di festa da passare intorno alla tavola con i congiunti. E oltre al menù delizioso, potremmo dedicarci a curare la tavola in ogni minimo dettaglio.

Un prezioso aiuto arriva da Viviana Grunert, home stylist, che ama realizzare una mise en place sempre nuova e diversa per ogni occasione. Per le festività di Pasqua l’esperta ha apparecchiato la tavola in un trionfo di raffinati colori primaverili, un’idea da copiare. 

La tavola di Pasqua mi ha sempre donato grandi gioie .” spiega Viviana Grunert, Direttore del nuovo magazine di Home Styling Vivi a Fiori. “Sia per i colori che questa stagione regala, dai freschi rosa pastello ai meravigliosi verde germoglio, sia per gli elementi tradizionali da andare a inserire. Per una tavola speciale, ad esempio, sceglierei delle preziose uova di porcellana. E, come centrotavola, dei vasi ricchi di fiori, rigorosamente in sinergia cromatica con gli altri elementi”..

Un altro dettaglio speciale, che non può mancare per la Home Stylist, sono i segnaposto. Per la tavola di Pasqua si è affidata alle creazioni artigianali di Collefiorito, che ha creato uova di cioccolato dipinte a mano, ispirandosi alla sua palette di stagione. Un’idea molto originale, ma anche gustosa, che sicuramente risulterà estremamente gradita agli ospiti.

La tovaglia svolge un ruolo molto importante, poiché rappresenta il palcoscenico sul quale si andranno ad esibire tutti gli altri elementi. Per questa mise en place, Viviana Grunert ne ha scelto una bianca con dei forellini ricamati a mano e tovaglioli abbinati, di Vera Persiani. Anche i centrini sono declinati nei toni del rosa e del verde, intenzionalmente posati sui piattini del pane, per dare loro colore e quel tocco stiloso in più. 

Per il servizio di piatti la scelta è caduta sul bianco, un classico intramontabile: l’Antico Doccia di Ginori 1735. Per gli appassionati sicuramente un must have senza tempo. Le posate sulla tavola di Pasqua, sono un altro classico: il modello Cluny di Christofle.

Dato che piatti e posate hanno una linea tradizionale, Viviana prosegue la sua scelta con bicchieri a calice dei primi del Novecento, di famiglia. “Per le mie mise en place mi piace molto combinare servizi, elementi e colori diversi – spiega – l’importante è che ogni elemento sia in completa armonia con il resto e dialoghi con noi, la nostra tradizione, la nostra famiglia, gli ospiti che andiamo a ricevere”.

Ultimo consiglio della Home Stylist: quando siamo in dubbio se lasciare o togliere qualcosa, forse è meglio eliminarla. “Less is more” e in questo caso è sempre la cosa giusta da fare.

Rispondi