taste of roma

Amici gourmet preparate le posate perchè da oggi potrette immergervi nel meglio della cucina contemporanea grazie a Taste of Roma, dal 6 al 10 luglio al Foro Italico.

Cinque serate all’insegna del buon cibo e del buon bere per vivere un’esperienza memorabile di gusto amplificata dal piacere della condivisione e dalla cornice di una location inedita, quella che i romani possono identificare come la zona della ‘palla’ al Foro Italico.

Grandi chef in una location da campioni

Mauro Dorigo, general manager di Be.it Events società organizzatrice dell’evento, racconta con soddisfazione il cambio di location: “Siamo entusiasti di questo binomio tra Sport e Salute che ha abbracciato l’idea di ospitare il nostro festival negli spazi del Foro Italico, un luogo suggestivo dedicato agli sport che ha galvanizzato il nostro spirito di squadra: sarà una kermesse da ricordare per la ricchezza dei suoi sapori e per la bravura degli chef coinvolti, pronti a entrare in partita!”

Silvia Dorigo, co-founder di Be.it e direttrice creativa del festival, prosegue: “È un’emozione grandissima aver riunito una così grande compagine variegata di chef: ognuno di loro si differenzia per visione culinaria e offre a tutti noi un nuovo punto di vista sulla gastronomia italiana”.

Taste of Roma 2022: i ristoranti e gli chef

Otto ristoranti e chef saranno presenti per tutta la durata della manifestazione: dagli stellati Idylio di Francesco Apreda, La Pergola di Heinz Beck, Acquolina di Daniele Lippi, proseguendo con molti nomi d’avanguardia come Aede con Fabrizio Cervellieri, Campocori Hotel Chapter con Alessandro Pietropaoli, Carter Oblio con Ciro Cucciniello, Adelaide dell’hotel Vilon Roma con Gabriele Muro e Acquasanta con Enrico Camponeschi.

Sempre sull’onda dell’inclusione ha preso corpo la grande novità di questa edizione, permettendo tanto a chef di grande cultura ed esperienza che alle giovani new entry della scena romana di occupare a rotazione nel corso delle cinque serate, due postazioni di cucina. Saranno presenti: gli stellati Riccardo di Giacinto di All’Oro, Giuseppe di Iorio di Aroma Restaurant, Angelo Troiani del Convivio Troiani; i blasonati Andrea Fusco di Taki Off, Stefano Marzetti di Mirabelle e Yamamoto Eiji di Sushisen con i dinamici Sara Scarsella e Matteo Compagnucci di Sintesi, Mirko Di Mattia di Livello 1, Daniele Roppo de Il Marchese, Alessandro Borgo di Giulia Restaurant.

Questo consentirà una visione più ampia del panorama ristorativo capitolino, approfondendo e ripensando ai grandi cambiamenti avvenuti nel settore e condurrà il pubblico attraverso esperienze gustative sempre nuove e diverse ogni giorno.

Il buon bere con l’eccellenza della vineria romana

Taste è anche un appuntamento con il buon bere. Due le postazioni di quest’anno, occupate dai nomi più famosi della vineria romana: Trimani e Buccone.

I Trimani riprendono le postazioni di mescita all’interno del festival gastronomico più gustoso e saporito dell’anno insieme agli chef veterani ed esordienti e alle loro esclusive ricette. Presentano una carta dei vini, con etichette che caratterizzano la zona di provenienza, originali e di carattere, studiata per accompagnare gli ingredienti, i gusti e i sapori di questa edizione che si annuncia ricca di momenti speciali.

Buccone sbarca a Taste of Roma Festival e per la prima volta esce dallo storico negozio di via Ripetta per incontrare gli chef e gli appassionati. Eleganza informale e qualità a tutto tondo sono le parole d’ordine di “Buccone vini e olii” e durante la manifestazione si racconterà la storia di questo negozio tanto classico quanto capace di rinnovarsi senza perdere l’atmosfera. Per l’occasione, è stata preparata una carta dei vini chiamando gli amici che producono con passione le bottiglie che riempiono gli alti scaffali e vengono servite ogni giorno al banco. La spedizione al Foro Italico sarà guidata da Sarah Kamal che anima con energia e gusto il servizio in via Ripetta.

Spazio ai talenti del food&beverage

Tantissimi e di grande interesse anche i talk e i laboratori che si svolgeranno all’interno dell’area Taste Hub, spazio in cui i talenti del mondo food & beverage hanno l’occasione di relazionarsi con il grande pubblico, spiegare le proprie ricette, raccontare le proprie passioni, divertirsi con delle simpatiche interviste.

Un fitto programma di interventi, “un taste per tutti i gusti”: da Ruben Bondi (cucinaconruben) a FraFoodLove, da Federica Pasquini a Aurora Cavallo del blog Cooker Girl, tanti sono i giovani che offriranno spunti da Next Gen Food Creators per capire come le più giovani generazioni si approcciano a questo tema.

Anche il benessere avrà i suoi momenti, così come il baking e gli spunti di viaggio gourmet dove i talent coinvolti, ispirati da Zespri Kiwi, offriranno spunti e ricette sulle colazioni o le merende più salutari e gustose.

Molteplici saranno le suggestioni che daranno prova tangibile di come il mangiare e il bere bene abbiano avvicinato le persone e le abbiano tenute connesse l’una all’altra.

Al Taste 2022 non poteva mancare la Molinari VIP Lounge, un’oasi con terrazzo dove potersi concedere delle coccole, a partire dal “Molinari Mule” di benvenuto, un cocktail fresco e particolarmente adatto per l’estate, di cui i visitatori potranno apprendere la ricetta, abbinato ad uno sfizioso assaggio di pesce proposto da Acquaroof Terrazza Molinari, con il prodotto fornito da Ittica Urbano. Sempre presso la Vip Lounge sarà possibile degustare il Prosciutto di Parma che offrirà inoltre a tutti i visitatori, presso il proprio Truck, il primo assaggio del festival: dei panini gourmet studiati in collaborazione con il campione Filippo Magnini.

Taste of Roma, il programma del 6 luglio

Si parte alle ore con Valerio Esposito (Tonka) e Stefano Ferrara (Gelato Lab) per una esecuzione golosa de Il gelato senza zuccheri aggiunti (tema  Happy Fit); alle ore 21 la blogger Serena Brighelli realizzerà live un Bicchierino base biscotto, yogurt greco, kiwi, fragole e mandorle (tema Colazione con Zespri); alle ore 22 Ruben eseguirà il Baccalà su panzanella liquida e sedano croccante (Happy Fit); alle 23 Federica Pasquini creerà l’Avocado Tartare Saint Tropez (per un Viaggio di gusto healthy che strizza l’occhio alla località francese più glamour).


Il primo giorno di Taste of Roma, infine, per quanto riguarda le postazioni ristoranti a rotazione (con prezzo dei piatti tra gli 8 e i 12 euro), ospiterà Giulia Restaurant e Sintesi, presenti alla manifestazione con quattro piatti tutti da provare dalle ore 19 alle ore 24.


Saranno già dal primo giorno presenti con altrettanti invitanti piatti dei loro menu, otto ristoranti fissi, al Taste dal 6 al 10 luglio, sempre dalle ore 19 alle ore 24. Tra questi, si potranno assaggiare a prezzi popolari le creazioni delle insegne Acquasanta, Acquolina, Adelaide al Vilòn, Aede, Campocori, Carter Oblio, Idylio by Apreda (1 stella Michelin), La Pergola Hotel Rome Cavalieri (tre stelle Michelin).
Per tutti i menu, cliccare qui: https://tasteofroma.it/menu/.

Rispondi