Tua City Mag

SONETTI D’ AMORE PER I LUNEDì DEL GLOBE

sonetti d' amore globe theatre

Al Globe Thatre stasera e per un lunedì al mese da qui a settembre, si parla d’ amore.

Il teatro elisabettiano di Villa Borghese diretto da Gigi Proietti, dedicato alle opere di William Shakspeare ripropone infatti uno spettacolo che ha molto incuriosito il pubblico nelle passate stagioni, realizzato partendo dai celeberrimi “Sonetti d’ Amore” riadattati e contaminati con ‘sonetti d’amore’ degli anni nostri, grazie al lavoro della regista Melania Giglio che ce lo presenta così:“E’ un felice esperimento che si ripete al Globe da tre anni. Samuel Coleridge definisce Shakespeare “Androginous Mind”,  “una mente androgina”, perché nessuno ha saputo come lui, parlare d’ amore unendo in sé il punto di vista maschile ed il punto di vista femminile. Basti pensare che i primi 126 sonetti sono dedicati a un giovane ragazzo (e noi abbiamo seguito la linea critica che vuole questo giovane amore di Shakespeare identificato nel conte di Southampton). E invece gli ultimi sonetti, fino al 154, sono dedicati a questa bellezza nera, terrigna che, con ogni probabilità, era una matrona che Shakespeare amava frequentare. Già da questo si evince quanto il Bardo abbia parlato d’ amore in modo assolutamente completo, senza limiti. Oggi ci sembra incredibile pensare che non abbia avuto nessun problema a dedicare 100 dei suoi sonetti d’ amore al Conte di Southampton.” Lo spettacolo nasce da un’ intuizione e dalla voglia di rendere ancora piu’ attuali le poesie che raccontano il più universale dei sentimenti.

“Tre anni fa ho proposto a Gigi Proietti questa piccola follia ed è nato questo spettacolo. Abbiamo preso i sonetti dì amore e li abbiamo legati tutti insieme in una storia, costruendo una drammaturgia sulla poesia e li abbiamo contaminati con quelli che si possono definire ‘sonetti d’ amore’ contemporanei: le ‘poesie’ di Leonard Cohen, di Amy Winehouse, di Alanis Morissette. Sono contenta e ringrazio Proietti e il suo animo innovatore che mi ha permesso di realizzare questo spettacolo che fa vivere il Globe anche di lunedì sera.” Appuntamento stasera e ancora, il 10 luglio, il 28 agosto e il 4 settembre alle 21.15

Exit mobile version