Home Donne in prima pagina Simona Quadarella, la golden girl del nuoto italiano

Simona Quadarella, la golden girl del nuoto italiano

913
0
simona quadarella

Simona Quadarella, ventenne romana, è una delle più grandi promesse del nuoto azzurro. In gara ai mondiali in Corea del Sud, tutti gli occhi sono puntati su di lei.

«Seconda ma prima degli umani? Sarebbe un ottimo risultato, ma sarei comunque seconda».

Lo aveva detto ieri in un’intervista Simona Quadarella e poco fa, nella vasca olimpionica di Wang Ju si è qualificata seconda nella semifinale dei 1500 metri stile libero. Seconda e ‘prima degli umani’, come dice lei, riferendosi alla numero uno: l’imbattibile (ma speriamo di essere smentite) Katie Ledecky, regina delle acque statunitense.

Non è ancora finale oggi, ma i tempi delle due avversarie (in batterie diverse) fanno presagire una gara spettacolare, quella per la medaglia nella lunghezza più massacrante.

Simona Quadarella, 20 anni, romana, è la golden girl del nuoto italiano. Tante speranze sono riposte in lei e ci si aspetta che questa ragazza torni dalla Corea del Sud con un bel carico di medaglie.

Classe 1998, su Simona Quadarella sta puntando tutto il nuoto azzurro. Ha iniziato a nuotare da piccola perchè, racconta lei nel suo libro “Il mio spazio blu”, edito da Rizzoli, era una ragazzina molto vivace che aveva bisogno di sfogare la sua energia.

Sulla scelta del nuoto pesò anche la voglia di gareggiare con la sorella, anche lei atleta con cui la divide e la unisce una sana rivalità.

La prima vasca in cui si è tuffata Simona è stata quella della Polisportiva Delta Roma, a Ottavia. A furia di bracciate la Quadrella si è fatta notare dagli osservatore dell’Aniene e così, anche la giovane promessa del nuoto romano, è entrata nella squadra che vede nelle sue fila atleti di primo piano, a cominciare da Federica Pellegrini.

A forza di bracciate, di allenamenti e di determinazione Simona Quadrella si è poi fatta conoscere come l’astro nascente del nuoto italiano ne 2017 ai Mondiali di Budapest e ancor meglio, l’estate scorsa agli Europei di Glasgow, tornando a casa carica di medaglie.

A vederla, Simona Quadarella sembra una ventenne qualunque, una ragazza gentile e riservata, con la passione per il nuoto e per i social. Questo fuori perchè in vasca si trasforma: nel suo elemento, non ha paura di niente e combatte come una leonessa.

Le piace talmente tanto e si sente talmente forte a stare in acqua, che come specialità si è scelta la massacrante gara sui 1500 stile libero (pur non disdegnando di fare ottima figura anche sulle medie distanze).

Era dai tempi di Alessia Filippi che una giovane nuotatrice romana non prometteva tanto bene. In Corea del Sud tutti gli occhi sono puntati su di lei. Una fiducia sicuramente ben riposta.

Rispondi