Home Città a Tavola SAPORI D’AUTUNNO: LA CONFETTURA DI CASTAGNE

SAPORI D’AUTUNNO: LA CONFETTURA DI CASTAGNE

1056
0
Confettura di castagne
La confettura di castagne è una delle delizie dell’autunno. Voi sapete come prepararla? E’ una ricetta da leccarsi i baffi, quella che ospitiamo oggi, firmata da Francesca Vassallo food blogger, autrice de La maggiorana persa*.

La confettura di castagne è, secondo me, la marmellata più gustosa, un vero comfort food da mangiare a cucchiaiate, come la famosa crema di nocciole e cioccolato!

A differenza della suddetta crema, però, ha il suo percorso di lavoro che, a voler vedere, ha pure il suo vantaggio, perché richiede una modalità zen durante l’esecuzione, con indubbi benefici alla nostra mente e salute.

Mi riferisco in particolare a due passaggi: il primo è quello più ‘indolore’, e si ha nello sgusciare i marroni e il secondo, più impegnativo, quando i suddetti marroni si pelano… Acqua di cottura calda perché altrimenti non si sbucciano, soffi e sbuffi sulle dita poco avvezze alla temperatura, una certa celerità perché altrimenti la pellicina non si stacca…E allora? Perché proprio questa ricetta? Potei dire perché è di stagione ma, soprattutto, perché è veramente golosa!
In queste domeniche, durante una gita fuori porta, potreste raccogliere delle castagne e pensare di trasformarle in confettura: vi consiglio di utilizzare i marroni, più grandi e morbidi.

 

Ricetta confettura di castagne

Ingredienti                                                                         
  • Castagne sgusciate, chilogrammi 1,100
  • Zucchero semolato, grammi 700
  • Vaniglia, i semi di mezzo bacca
  • Rum biondo, grammi 70
  • Acqua naturale, circa due bicchieri
  • Finocchio selvatico, due o tre rametti

Realizzazione

Lessare le castagne in abbondante acqua leggermente salata e il finocchio selvatico per circa venti minuti o fino a quando saranno morbide.
Pelare le pelate e passarle allo schiacciapatate o al passatutto mentre sono ancora calde.
In una pentola capiente dal fondo spesso, per evitare gli schizzi, sciogliere un poco lo zucchero con i semi della vaniglia e l’acqua.
Unire il passato di marroni e cuocere, a fuoco basso, per circa 30 minuti.
A pochi minuti dalla fine cottura versare il rum.
Invasare la confettura di castagne in barattoli sterilizzati, chiudere subito e capovolgerli per 15 minuti circa. 
Una volta iniziata, conservare in frigorifero.

 

*FRANCESCA VASSALLO de LA MAGGIORANA PERSA: CHI E’ E DOVE LA TORVATE

Genovese, un marito, un figlio, un cane e un blog, La Maggiorana Persa, dove racconto le mie ricette e le mie storie. La mia cucina rispecchia la mia terra, la Liguria, anche con la riscoperta di antiche ricette. Mi piace però anche accostare nuovi sapori, sempre con attenzione della qualità dei prodotti e della loro stagionalità.

IL BLOG: https://www.lamaggioranapersa.com

SU INSTAGRAM: https://www.instagram.com/lamaggioranapersa

SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/lamaggioranapersa

Rispondi