Sanremo 2024 pagelle prima serata 6 febbraio 2024

La prima, lunghissima serata, di Sanremo 2024 è appena finita. E’ stata una lunga maratona di spettacolo e, sopratutto tanta musica. Il primo elemento positivo di questa prima puntata è stato proprio questo: il ritmo sostenuto e il numero enorme di esibizioni, 30 cantanti in gara, più la Costa e il Suzuki Stage ha fatto sì che i siparietti e i tempi di passaggio fossero altrettanto ritmati e giustamente veloci. Una serie di circostanze che hanno riportato l’attenzione sul cuore del Festival: la musica e le canzoni.

E allora, vediamo nel dettaglio, secondo noi, come è andato l’esordio del Festival con le pagelle della prima serata di Sanremo 2024.

Sanremo 2024: le pagelle di martedì 6 febbraio

Marco Mengoni:8

Promosso a pieni voti il cantante laziale che è stato un co-conduttore divertente e capace di fare da spalla con brio al direttore artistico Amadeus. Marco Mengoni ha iniziato la serata facendo ciò che sa fare meglio: incantando il pubblico con la sua Due vite, ma la vera sorpresa è stata vederlo divertito e divertente mettersi nei panni di intrattenitore. Ironico ma sopratutto molto autoironico è stata una presenza leggera e brillante anche in conduzione.

Fiorella Mannoia:9

E’ la prima dei veterani a salire sul palco di Sanremo 2024 e lo fa in uno splendido vestito di pizzo bianco e con una canzone Mariposa, che è un inno al femminile e alla meravigliosa avventura di essere donne cantata con una melodia coinvolgente e gioiosa e con un testo suggestivo e immaginifico. Fiorella Mannoia è una vera regina della musica italiana.

Loredana Bertè:9

Altra veterana, altra regina che infiamma letteralmente il teatro Ariston è Loredana Bertè che a 73 anni, quasi 74 si presenta al suo ennesimo Sanremo con una minigonna che mette in mostra gambe favolose e una canzone, intitolata Pazza che è, a suo modo un altro manifesto, ovviamente rock, perchè dice, in sostanza, “Sono pazza di me!”. Tanti, meritati, applausi a fine esibizione.

BigMama: 8,5

La canzone non è di quelle che innamorano al primo ascolto, ma il cuore di questa ragazza che affonda nel suo vissito non proprio semplicissimo per scrivere le sue rime, viene immediatamente fuori alla prima esibizione a Sanremo 2024 dove porta il brano con il significativo titolo La Rabbia non ti Basta. Vittima di violenza, bullismo, body shaming e discriminazione, Bigmama ha raccontato di aver trovato nella musica il suo riscatto. Alla fine della canzone si emoziona talmente tanto che scoppia a piangere, abbraccia Amadeus e dedica questa emozione ai suoi genitori.

Angelina Mango: 8,5

Una bomba atomica Angelina Mango. Al suo esordio sul palco dell’Ariston che spaventerebbe il più navigato degli artisti questa giovane figlia d’arte che, solo l’anno scorso, era ancora impegnata a farsi le ossa nella scuola di Amici, semplicemente spacca tutto. Arriva: canta, balla, gioca con il pubblico e sacatena il compassato pubblico del Festival. La Noia, è solo il titolo del suo brano, perchè la sua performance è l’esatto contrario. Con questa personalità e questa canzone è senz’altro tra i favortiti per la vittoria finale.

Annalisa:7,5

Ogni brano che sforna questa ragazza ormai è oro. D’altronde non si conquista a caso l’ambito titolo di regina del pop italiano. E per essere pop bisogna innanzitutto piacere al pubblico. E la sua Sinceramente ha conquistato immediatamente il pubblico dell’Ariston e quello a casa: orrecchiabilissima, è facile pronosticare a questo brano una vita da hit.

Rispondi