Sanremo 2024 Giorgia

A Sanremo 2024 arriva Giorgia. Dopo la prima serata del Festival andata in onda in tv martedì 6 febbraio e seguita da un numero, ancora una volta, record di telespettatori, stasera, mercoledì 7 febbraio 2024, andrà in scena il secondo atto della 74esima edizione del Festival della Canzone Italiana. A fare gli onori di casa, al fianco del direttore artistico Amadeus, nell’inedito ruolo di co-conduttrice, questa sera il pubblico troverà una veterana del palco dell’Ariston, ma in una veste tutta nuova. A Sanremo 2024 Giorgia, per la prima volta non si limiterà a cantare, ma farà da padrona di casa e vedremo se se la caverà brillantemente come il suo collega Marco Mengoni, già intrattenitore provetto.

Sanremo 2024, Giorgia: “L’Ariston è un palco speciale, emozione che sfiora il panico”

Durante la conferenza stampa di presentazione della seconda serata del Festival, la cantante romana, che questa sera regalerà anche una performance speciale al pubblico per celebrare i 30 anni del brano E Poi, che rivelò al mondo il suo talento nel 1994, ha raccontato le emozioni a poche ore dall’impegno dall’inedito impegno all’Ariston.

Questo palco non è un palco come gli altri”, ha detto Giorgia, “Non importa quanta esperienza e quanti anni tu abbia, è un’emozione speciale. Io sento anche una grande responsabilità anche perché su questo palco ci sono nata, ci sono tornata molte volte, l’ultima l’anno scorso. Abbonderò con la parola emozione, e spero di far fare bella figura ad Amadeus che mi ha scelto”.

Le chiedono un aneddoto sulla canzone E Poi, che verrà celebrata a Sanremo 2024 e Giorgia racconta un aneddoto che vede protagonista Pippo Baudo. “Mi viene subito in mente quando io e il mio staff presentammo la canzone nel 1994 e Baudo disse: “potrebbe andare, ma dovreste riscrivere l’inciso”, noi siamo rimasti un po’ male, ma siamo andati di corsa a riscrivere l’inciso perché avevamo solo quattro ore prima della chiusura dell’iscrizione. E alla fine, c’aveva ragione lui!”

Alla domanda se, anche alla luce della brillante co-conduzione del collega Marco Mengoni nella prima serata non abbia un po’ di ansia da prestazione per questo ruolo in Sanremo 2024 e Giorgia risponde, sincera: “Io ce l’ho pure quando faccio la spesa l’ansia da prestazione! Sento anche un forte senso di responsabilità. Sono emozionatissima ai limiti del panico, però ho anche tanta curiosità per vedere come lavorare accanto ad Amadeus che, lo devo dire, riesce a creare un’atmosfera molto rilassata per lavorare e per persone ansiose come me è fondamentale”.

Sono dieci anni che non vince una donna a Sanremo e la cantante commenta così questo dato: “Una donna è comunque un artista. Finché continueremo a sottolineare e a parlare delle artiste donne in quanto donna ci sarà una differenza. E comunque arriviamo a sabato, ci sono tante artiste che potrebbero vincere quest’anno. Però mi piacerebbe che prima o poi la smettessimo di sottolineare il femminile, allora vorrà dire che qualcosa finalmente l’avremo pareggiata”.

Poi, una curiosità che è di molti, visto l’incredibile talento e la voce straordinaria di Giorgia: perché non si è mai impegnata per farsi conoscere all’estero? La possibilità c’era. La risposta della cantante romana, anche in questo caso è molto diretta e sincera: “Me lo avevano proposto, ormai è tardi, avrei dovuto farlo proprio dopo la vittoria a Sanremo. Se ci penso ora io non so bene cosa mi è passato esattamente per la testa in quel momento. Ero concentrata su altro, ho detto che stavo cercando il mio suono, poi mi sa che c’era anche di mezzo un ragazzo. Avrei dovuto farlo in quel momento, ma siamo quello che siamo anche per le scelte che abbiamo fatto, e va bene così”.

Rispondi