sanremo 2022 ornella muti

Ci siamo, tra poche ore partirà la 72esima edizione del Festival di Sanremo. Al fianco di Amadeus, a condurre le danze di questa prima serata di Sanremo 2022 ci sarà Ornella Muti. Un’icona del nostro cinema, con alle spalle diversi decenni di carriera e 90 film, che spaziano da Ettore Scola a John Landis, da Carlo Verdone a Woody Allen. Un’ artista che dovrebbe essere più che abituata ai grandi palcoscenici e che sbarca per la prima volta a Sanremo, e racconta così le sue impressioni in conferenza stampa.

“Sono molto emozionata, spaventata, un po’ nervosa, ma molto felice. Ringrazio tutti per avermi scelta e spero di far bene quel che devo fare”.

Al centro della curiosità dei giornalisti c’è, come inevitabile, la polemica deflagrata nelle ultime ore, con l’attrice che si è dichiarata a favore della cannabis, suscitando reazioni addirittura a livello politico, a cui lei, risponde così:

“Non hanno capito. Ma cosa pensano, che giro per il backstage rollando canne? Sarebbe triste, ma i cambiamenti sono sempre spaventosi. Io mi curo omeopaticamente, è una scelta, e spingo per la cannabis terapeutica che è già legale, non certo per l’uso ludico.

La cannabis è una pianta che dà oli, estratti, che possono aiutare chi sta male, i cui effetti benefici contro alcune patologie sono provati. Dovrebbe essere una scelta del paziente, io ho avuto una mamma che ha avuto anni molto difficili, non sono riuscita a curarla con la cannabis, hanno preferito imbottirla di sedativi e l’ho dovuta lasciare andare senza poter dire ‘ciao’ perché era intontita. Bisognerebbe scegliere come curarsi, questo dico. E mi dispiace che venga confuso il discorso importante dell’uso terapeutico con quello ludico”.

Un’altra polemica che l’ha investita è quella relativa all’ipotesi che Ornella Muti possa prendere la cittadinanza russa. L’attrice ha spiegato che per lei, che ci sta pensando, sarebbe unicamente una scelta affettiva:

“Questo sulla cittadinanza russa è un discorso complesso.  Mia madre era russa, ho parte della mia famiglia in Russia, sono molto amata lì, mi è stata offerta la possibilità di avere la cittadinanza e vedrò, ci penserò. Le questioni politiche sono complesse, ma io ragiono di cose semplici, io non mi occupo di politica, vado dove mi porta il cuore. Sono molto amata in Russia, studio russo, se poi questa cosa diventa un problema, ci rifletterò.

Polemiche a parte, la curiosità di vedere l’attrice impegnata per la prima volta al Festival di Sanremo è molta. Cosa prepara Ornella Muti per stasera?

“Vorrei tenere un po’ di mistero su quello che farò. Posso dire che non sarò invadente, perché non mi piace impormi sono una persona semplice che si esprime in modo semplice. Per me arrivare al cuore delle persone è importante”.

Lei è appassionata di musica? Quale genere preferisce ascoltare?

“La musica mi piace tutta. Io spazio dall’opera al rock, la musica è così importante, ora è un momento di grande speranza, ed è emozionante stare qui. In effetti in questi anni abbiamo visto tanti cambiamenti anche al festival di Sanremo, per cui sono trepidante per scoprire cosa accadrà”.

Ce l’ha una canzone del cuore?

Si ce l’ho, ma ne parlerò questa sera.

Rispondi