saldi invernali

A chiusura di un anno devastante per il commercio al dettaglio arrivano i consueti saldi invernali. Quest’anno la data di apertura di stagione dei saldi è particolarmente attesa dagli operatori del settore. Nella speranza che rappresenti una prima boccata d’ossigeno dopo un anno da dimenticare. Le speranze sullo shopping natalizio sono infatti andate fragorosamente deluse. In alcuni territori, come nel Lazio, si è registrato addirittura un 50% in meno delle vendite pre-feste, rispetto agli anni scorsi.

Ecco allora che i saldi diventano una speranza concreta di recuperare almeno un po’ degli affari perduti in questo terribile 2020, da cui il settore dell’abbigliamento esce con le ossa rotte. Secondo Confcommercio infatti, almeno 20000 esercizi commerciali di settore sono sul punto di chiudere l’attività.

Vedremo se i saldi invernali al via in questi giorni riusciranno a regalare una piccola speranza ai tanti negozianti in difficoltà.

Saldi Invernali: tutte le date

In alcune regioni i saldi invernali sono già iniziati. A dare il via alla stagione degli sconti, sabato 2 gennaio sono state Basilicata, Molise e Valle d’Aosta. Lunedì 4 gennaio è la data X per i negozianti di Abruzzo e Calabria. Al via i saldi invernali martedì 5 gennaio, in Campania e Sardegna. Giusto in tempo per gli ultimi acquisti in vista dell’Epifania.

Finite le feste, giovedì 7 gennaio, prezzi scontati anche nei negozi di Lombardia, Piemonte, Sicilia, Puglia, Friuli Venezia Giulia. Sabato 9 è la volta dell’Umbria e martedì 12 tocca ai negozi del Lazio. Sabato 16 invece partono i saldi invernali nelle Marche. Ancora più in là nel tempo, la Liguria, che apre gli sconti venerdì 29 gennaio. Le ultime a partire saranno Emilia Romagna, Veneto e Toscana, sabato 30 gennaio 2021.

Il calendario così complesso di quest’anno è legato ovviamente alle misure restrittive relative all’emergenza sanitaria e all’incertezza su cosa succederà una volta scaduto il dpcm di Natale. Si aspetta infatti, dal 7 gennaio un nuovo dpcm che chiarirà le nuove misure per ogni territorio regionale. Proprio in virtù di questa incertezza. Quest’anno, quasi tutte le regioni hanno dato comunque la possibilità ai singoli negozianti di decidere se partire prima dei saldi invernali con autonome iniziative promozionali.

Rispondi