premio romarose

Si è svolta presso la Sala Pietro da Cortona ai Musei Capitolini la prima edizione del Premio “RomaRose – Non solo 8 Marzo”, organizzato dalla Presidenza dell’Assemblea Capitolina

All’evento erano presenti oltre alla Presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli, che ha promosso l’iniziativa, il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, l’Assessora alle Attività Produttive e Pari Opportunità Monica Lucarelli e la Consigliera Regionale Michela Di Biase.

Nel corso della cerimonia, presentata dalla giornalista Rai Monica Marangoni, sono state premiate personalità che si sono particolarmente contraddistinte nello spettacolo, cultura, giornalismo, sport, magistratura, politica, nel mondo accademico, nel sociale e nelle forze dell’ordine.

Premio RomaRose, le donne premiate: dalla politica, alla cultura allo sport, tanti talenti

I riconoscimenti sono andati a:

  • Gabriella Palmieri Sandulli, già a capo del Consiglio di Stato, prima donna magistrato al vertice della giustizia sportiva del Coni;
  • Giovanna Melandri, presidente del Maxxi;
  • Antonella Polimeni, rettorice de la Sapienza Università di Roma;
  • Paola De Nicola, magistrato;
  • Barbara Carfagna, giornalista del Tg1;
  • Franca Giansoldati, giornalista vaticanista per Il Messaggero;
  • Anna Safroncik, attrice;
  • Simona Quadarella, vincitrice oro olimpico nuoto a Tokyo;
  • Berta Zezza, capo comunicazione Auditorium Parco della Musica;
  • Simona Agnes, componente Cda Rai;
  • Claudia Gerini, attrice;
  • Emanuela Aureli, personaggio televisivo ed imitatrice;
  • Liana Berishvili, di nazionalità georgiana, medico specializzato in geriatria, si è occupata di persone anziane malate di Covid presso una residenza pubblica a Bergamo;
  • Donatella Gimigliano, giornalista e Presidente dell’Associazione Consorzio Umanitas Aps e Integrarte Onlus;
  • Federica Pagotto operatrice ecologica di Ama;
  • alle agenti della Polizia Locale di Roma Capitale Nicoletta Nicolosi, Katia Prece e Rosalba Pucciariello.

“Vogliamo lanciare un messaggio chiaro. Le donne, il loro impegno, il loro ruolo di mamme, mogli, compagne, lavoratrici, operatrici nel mondo del sociale e del volontariato, deve essere ricordato e valorizzato ogni giorno. Vogliamo dare voce alla forza che le donne mettono in campo sempre e in ogni settore. Per riflettere sulle conquiste fatte fino ad ora per la parità di genere e per quanto, ognuno di noi, dovrà fare ancora, senza mai dare nulla per scontato, per superare qualsiasi confine e differenza”, ha apiegato la Presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli.

Rispondi