Raffaella Carrà Foto:ITALFOTO

Non poteva essere altrimenti. Ci sarà tempo tre giorni per tributare l’ultimo saluto a Raffaella Carrà. I funerali dall’artista sono fissati per venerdì 9 luglio alle 12 alla chiesa dell’Ara Coeli.

L’omaggio alla regina della televisione italiana però, sarà ben più lungo e partirà già da oggi pomeriggio, per proseguire nella giornata di domani e finire con le esequie venerdì.

Un lungo addio, ma anche un tributo dovuto a una donna che ha saputo entrare nei cuori di tante persone che da due giorni non smettono di tributare sul web e sui social un grande affetto per questa amatissima artista.

Raffaella Carrà, un’esplosione di affetto

La morte di Raffaella Carrà, molto prima dei funerali, ha commosso l’Italia e l’affetto del pubblico è letteralmente esploso nelle ore successive alla notizia.

Da quel momento in molti hanno voluto condividere ricordi e dimostrazioni d’affetto, omaggi e tributi alla Raffa nazionale. L’ultimo, ieri, sul campo di Wembley, dove nella semifinale di Euro2020 si affrontavano l’Italia e la Spagna, paesi in cui il talento della Carrà ha messo radici e conquistato milioni di ammiratori.

Prima dell’inizio del match che valeva la finale del torneo, durante il riscaldamento dei giocatori, dagli altoparlanti sono partite le note inconfondibili dei uno dei grandi successi della Carrà.

Ma le dimostrazioni d’affetto sono tantissime. Da lunedì pomeriggio, davanti casa dell’artista, a Vigna Clara, il pellegrinaggio di amici, fan, estimatori non si è mai fermato.

Ognuno ha portato un ricordo, un omaggio e tanti, tantissimi fiori.

Raffaella Carrà, i funerali venerdì 9 luglio

Le manifestazioni di affetto però, troveranno il loro culmine nei prossimi tre giorni in cui la città di Roma, e il mondo si apprestano ad omaggiare e a dire addio alla regina della televisione.

I funerali di Raffaella Carrà si terranno venerdì 9 luglio nella Chiesa di Santa Maria dell’Ara Coeli, di fianco al colle del Campidoglio.

Una chiesa antichissima e amatissima dai romani, nel centro della sua città di adozione.

Le esequie sono in programma per le 12.

La Carrà ha lasciato detto che per i suoi funerali desiderava una semplice bara di legno grezzo e un’urna per le ceneri.

L’ex compagno Sergio Iapino, nella nota all’Ansa che ha annunciato la morte dell’artista ha chiesto ai fan, sparsi in tutto il mondo, di unirsi in un momento di raccoglimento in memoria di Raffaella Carrà, ovunque si trovino alle 12 di venerdì prossimo. E c’è da scommettere che in moltissimi aderiranno a questo appello.

Il corteo e la camera ardente

L’omaggio a Raffaella Carrà però, inizierà ben prima di venerdì. In tre giorni sarà possibile salutare l’artista, grazie al tributo che le riserverà la città di Roma.

Si inizierà oggi alle 16, quando il corteo funebre partirà da sotto casa dell’artista, in via Nimea, per arrivare in Campidoglio.

Prima della tappa finale però, il corteo toccherà i ‘luoghi’ legati al lavoro e al ricordo della Carrà: dall’Auditorium del Foro Italico, dove condusse Carramba che sorpresa, agli studi di via Teulada, fino a viale Mazzini, sede della Rai.

In Campidoglio l’arrivo è previsto per le 18. Da quel momento verrà aperta la camera ardente nella Sala della Protomoteca. Sarà aperta fino a mezzanotte oggi e, nella giornata di domani dalle  8 alle 12 e dalle 18 a mezzanotte.

RispondiAnnulla risposta