Home Teatro PRIGIONIERI AL SETTIMO PIANO: LA CRISI ECONOMICA E MORALE DELLA CLASSE MEDIA

PRIGIONIERI AL SETTIMO PIANO: LA CRISI ECONOMICA E MORALE DELLA CLASSE MEDIA

726
0

Uno spettacolo, “Prigionieri al settimo piano”, in scena al Teatro De’ Servi fino al 1 aprile, che tocca più che mai corde contemporanee.

“Un testo che parla di noi o meglio di una situazione che in molti si trovano a vivere. Purtroppo – ci svela Maria Letizia Compatangelo autrice del testo – l’impoverimento della classe media è una realtà che ci riguarda tutti.”

Un impoverimento, quello della classe media, non solo a livello economico finanziario, ma anche morale: di fronte alle difficoltà nasce l’alternativa tra restare onesti o rassegnarsi a condividere la disonestà del mondo circostante.

Nonostante i toni ironici, l’autrice sviscera in “Prigionieri al settimo piano” uno dei momenti storicamente più triste la storia del nostro paese, che appunto ha come oggetto l’impoverimento della classe media, la fuga dei giovani all’estero, la tentazione – davanti alla disperazione – di cadere nella trappola della corruzione.

È, infatti, la corruzione uno degli interrogativi per i protagonisti Pino (Rosario Galli) e Mariuccia (Gianna Paola Scaffidi) una coppia nata fra i banchi di scuola. Fin dal loro primo incontro nel 1977 non si sono mai lasciati. Lei è una traduttrice di libri per l’infanzia, lui è un professore universitario ancora in attesa di passare di ruolo.
Una vita sempre onesta fatta di tanti sacrifici per far studiare un figlio all’estero e per lui prospettare un futuro roseo, ma a causa di un investimento sbagliato tutto crolla e due si ritrovano sul lastrico.
Ed è proprio in quel momento che il mito dei soldi facili bussa – letteralmente – allora loro porta. Si chiama Angelo (Elia Paniccia), e il nome è in evidente contrasto con il ruolo di tentatore/distruttore che gli è stato assegnato.

Non dimentichiamoci che, nonostante tutta questa “realtà” si tratta pur sempre di una commedia degli equivoci, portata sulla scena grazie alla regia di Donatella Brocco, e quindi, come conferma l’autrice “si esce dal teatro con un sorriso.”

Teatro de Servi

Prigionieri al settimo piano
di Maria Letizia Compatangelo
regia Donatella Brocco
con Gianna Paola Scaffidi, Rosario Galli, Elia Paniccia

Orario spettacolo: da martedì a venerdì: ore 21.00
sabato: ore 17.30 e 21.00
domenica: ore 17.30
lunedì: riposo

Biglietti:
Platea 22€
Galleria 18€

 

Rispondi