Premio Louis Braille, al Teatro Quirino una grande serata di solidarietà e spettacolo con Noemi, Giovanni Allevi e tanti altri

Si terrà a Roma stasera, lunedi 2 dicembre al Teatro Quirino la XXIV edizione del Premio Louis Braille, una grande serata di solidarietà e spettacolo per raccontare in modo inedito il mondo dei disabili visivi e celebrare personalità e istituzioni che hanno dato un contributo decisivo per migliorarne la qualità della vita, l’autonomia e l’integrazione.

Si tratta del massimo riconoscimento nazionale in questo campo promosso dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti per accendere i riflettori, su una disabilità gravissima che in Italia conta oltre 137 mila ciechi legalmente riconosciuti a cui si aggiungono un milione e mezzo di ipovedenti che l’Associazione rappresenta e tutela.

Tanti gli artisti che hanno già confermato la loro presenza alla serata – quest’anno in un’edizione completamente rinnovata – da Noemi a Giovanni Allevi, da Maurizio Battista a Fausto Leali. Significativa anche la presenza del mondo dello sport e della cultura, con la partecipazione, tra gli altri, dell’atleta romano Daniele Cassioli, considerato il più grande scinauta paralimpico di tutti i tempi e più volte campione del mondo e di uno dei più amati attori teatrali non vedente, Gianfranco Berardi, vincitore anche del prestigioso Premio Ubu 2019 che sarà affiancato dalla compagna Gabriella Casolari. Insieme a molti altri protagonisti del mondo dello spettacolo, delle istituzioni e del calcio legato alla città di Roma che via via confermeranno la loro presenza per offrire al pubblico momenti di riflessione e di intrattenimento leggero.

L’evento, aperto a tutti, sarà presentato dalla conduttrice televisiva RAI, Eleonora Daniele, con la collaborazione di Oney Tapja, ballerino di “Ballando sotto le stelle” e di Lino Banfi per la consegna dei premi.  Presente anche il Presidente della Fondazione Italiana AutismoDavide Faraone, che per l’occasione presenterà in anteprima il libro dedicato alla figlia autistica.

Il Premio Louis Braille è stato ideato e istituito 24 anni fa dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. L’obiettivo è offrire un riconoscimento a personalità e istituzioni che si sono distinte per la loro opera a sostegno delle persone con disabilità visiva in un’occasione di festa, che vuole essere anche un momento annuale di dialogo con il Paese, i cittadini, il mondo della politica e delle istituzioni preposte per riflettere sulle principali criticità che coinvolgono queste persone.

L’evento, che sarà trasmesso in differita da RAI Uno la sera del 24 dicembre, prenderà il via alle 20:30 con un simpatico “red carpet” che vedrà sfilare i molti ospiti dell’evento, per la gioia del pubblico presente e fans. 

L’ingresso al Premio Louise Braille (Via delle Vergini, 7) è libero fino a esaurimento posti, con ritiro dei biglietti in loco a partire dalle 19:30, ma è consigliata la prenotazione scrivendo a ustampa@uiciechi.it  o telefonando allo 06/69988417-421.

L’ingresso al teatro sarà reso accessibile  grazie al posizionamento del percorso tattilo-plantare LVE offerto dalla Società JKJ.

Rispondi