piastre capelli

Che tu abbia capelli lunghi, medi o corti, ci sono per certo alcuni strumenti e accessori di cui non puoi fare a meno per realizzare i tuoi hair look, semplici o complessi che siano. Stiamo proprio parlando di phon, spazzola e piastra!

Trattandosi di prodotti utilizzati di frequente, è molto importante sceglierli con cura e attenzione: anche questo è un modo per proteggere e prendersi cura dei propri capelli.

Ad ogni chioma la sua spazzola: come scegliere quella giusta

La spazzola è un alleato di fondamentale importanza per realizzare una piega con i fiocchi. Attenzione, però, che il suo utilizzo non è scontato, anzi! Del resto, alzi la mano chi non ha mai usato la spazzola che ha in casa senza domandarsi se fosse adatta o meno alla propria chioma…

Per aiutarti a risolvere la questione, ecco alcuni consigli e indicazioni per scegliere la spazzola corretta. In primo luogo, bisogna suddividere le spazzole in due grandi categorie:

  • Spazzole per districare i capelli: possono essere larghe o più strette e sono caratterizzate da setole più o meno distanziate a seconda del modello. Nello specifico, le spazzole da utilizzare sotto la doccia hanno setole morbide e flessibili che riducono i rischi di rottura.
  • Spazzole per lo styling: in genere, sono spazzole cilindriche di vario diametro. Sono ideali per lisciare i capelli mossi o realizzare onde sui capelli lisci, donando volume.

Tra gli altri fattori da considerare c’è poi la natura del capello, liscio, riccio, mossio:

  • Capelli lisci: in questo caso è consigliato utilizzare una spazzola rettangolare piatta, ideale anche per l’asciugatura. Il risultato sarà una piega veloce, morbida e liscissima, senza effetto crespo e senza capelli spezzati.
  • Capelli ricci: per districare al meglio i tuoi ricci ti suggeriamo di optare per un pettine a denti larghi. È molto delicato ed evita che le ciocche diventino elettriche.
  • Capelli mossi: ok alle spazzole cilindriche e, in alcuni casi, anche a quelle piatte.

Se oltre a idee per prenderti cura dei tuoi capelli, sei alla ricerca anche di nuove ispirazioni per il make up, non perderti l’articolo sulle idee di make up adatte ad ogni età!

Piastre per capelli, ossia la bacchetta magica per ogni look

Può sembrare esagerato, ma in alcuni casi la piastra è una vera e propria bacchetta magica per capelli. Bastano poche passate e la chioma si trasforma completamente. Anche in questo caso, è sempre meglio scegliere un prodotto di qualità. E come riconoscerlo?

  • Regolazione del calore: avere la possibilità di impostare la temperatura è fondamentale perché a seconda del risultato desiderato il calore necessario cambia.
  • Ceramica: è sempre meglio scegliere piastre con lamelle in ceramica. In questo modo i capelli subiranno molto meno i danni delle alte temperature grazie alle proprietà del materiale che consentono una distribuzione del calore uniforme.
  • Tecnologia a ioni: si tratta della capacità di rilasciare particelle che contribuiscono a rendere i capelli più morbidi, senza renderli elettrici.
  • Flessibilità e lunghezza del cavo: attenzione anche alla praticità della piastra, per avere un buon risultato finale si deve avere la possibilità di utilizzarla con agio e praticità. In questo senso, è importante che il cavo sia lungo almeno 1,5 m e che possa ruotare su se stesso per agevolare i movimenti e le rotazioni.

Inoltre, non bisogna dimenticare che anche noi abbiamo un ruolo fondamentale nel risultato del look finale: dobbiamo utilizzare la piastra nel modo corretto, assicurandoci di proteggere i capelli nel migliore dei modi. Un esempio? Non dobbiamo mai dimenticare di applicare il termoprotettore prima della piega, per evitare ai capelli eccessivi danni a causa del calore.

A proposito di piega e utilizzo corretto degli strumenti per capelli, anche il Corriere della Sera ha stilato una guida su come usare phon e piastre.

Le piastre ghd, da questo punto di vista, sono sempre una garanzia: i capelli vengono protetti e non danneggiati grazie alla tecnologia a ioni e alla presenza di lamelle in ceramica. Inoltre, anche la temperatura raggiunta dalle piastre non superano mai i 185°C, evitando di surriscaldarsi e preservando la salute del capello.

FeelYourLook, rivenditore ufficiale di accessori per la cura dei capelli GHD

Come scegliere il phon? E no, non sono tutti uguali!

In inverno non potremmo mai farne a meno, in estate spesso lo dimentichiamo nel cassetto, ma il phon è uno strumento davvero imprescindibile quando si tratta di acconciare i propri capelli.

Considerando i potenziali rischi di esporre i capelli ad una fonte diretta di calore, nella scelta del proprio phon bisogna partire dal presupposto che non tutti i prodotti sono uguali. Proprio per questo, è bene tenere a mente i seguenti aspetti:

  • Materiale con cui è realizzato: i phon con parti interne realizzate in ceramica non si surriscaldano e mantengono la temperatura sempre omogenea. Un altro materiale valido è il titanio, con la precisazione che i phon realizzati con questo materiale raggiungono temperature più elevate, per questo non sono adatti a capelli fragili o danneggiati.
  • Potenza: più il phon è potente, minore sarà il tempo necessario all’asciugatura.
  • Peso: il phon deve essere comodo, pratico e maneggevole. Proprio per questo un asciugacapelli troppo pesante risulta faticoso da usare, soprattutto quando si hanno i capelli molto lunghi o spessi.
  • Tecnologia a ioni: sono diversi i phon realizzati con questa tecnologia, grazie alla quale il getto d’aria contiene ioni negativi, che si oppongono agli ioni positivi presenti nell’acqua. In questo modo il processo di asciugatura risulta più rapido e al tempo stesso si evita il fastidioso effetto crespo.

Per essere sicura di non fare errori dannosi per la tua chioma durante l’asciugatura, inoltre, ti consigliamo di evitare strofinature troppo energiche, mantenere il phon ad almeno 10 cm dai capelli e non iniziare l’asciugatura quando i capelli sono ancora troppo bagnati.

Rimani aggiornata sulle ultime novità in campo fashion & beauty, seguendo le nostre ultime notizie!

Rispondi