palestra valerio verbano

La Regione Lazio annuncia l’accordo con Ater sul canone ‘sociale’ per la Palestra Valerio Verbano.Una vittoria per i tanti che da anni sono impegnati nella struttura

 “La palestra Valerio Verbano è un progetto particolarmente virtuoso che in questi anni ha rappresentano nel quartiere del Tufello di Roma un punto di riferimento importante per tantissimi giovani ragazzi e per le loro famiglie. L’accordo firmato con Ater, che ha la durata di 20 anni, lascia in uso ai gestori della palestra i locali con un canone ‘sociale’, ma prima di ogni cosa è  un riconoscimento ufficiale allo straordinario impegno delle persone che in questi anni hanno lavorato nella struttura. Questa  nonè una semplice palestra di un quartiere romano, ma un esempio reale e duraturo di aggregazione e condivisione per non dimenticare Valerio e i suoi genitori che hanno sempre lottato, con forza e ostinazione, per far emergere la verità”.  

Con queste parole il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti commenta l’accordo firmato per 20 anni tra Ater Roma e la palestra Valerio Verbano.

“Ci avrebbe fatto molto piacere siglare l’accordo a febbraio, in ricordo del quarantesimo anno dell’anniversario di Valerio – dichiara l’assessore regionale alle Politiche Abitative, Massimiliano Valeriani – ma le complicazioni degli ultimi mesi hanno contribuito a rimandare ad oggi la sottoscrizione dell’atto con cui sono acclarati ufficialità e titolo nella detenzione dei locali Ater di Via Isole Curzolane 133 da parte di questa straordinaria realtà rappresentata dai ragazzi della Palestra Verbano”.

Questo progetto, infatti, nell’ottobre 2008, grazie alla storia collettiva dello sport popolare a Roma ha visto, giorno dopo giorno, con il sacrificio e l’impegno di molti, la realizzazione di un disegno: la riqualificazione di un immobile strappato alla decadenza per consegnarlo e metterlo a disposizione della collettività in un quartiere con pochi punti di aggregazione.

“Ater e Regione Lazio hanno voluto dare un segnale chiaro: riconoscere ufficialmente l’importanza del loro operato con la sottoscrizione, oggi, di un accordo atteso da oltre 12 anni. Tante sono le realtà territoriali che, per l’importanza ed il servizio svolto per la collettività, stiamo “sanando”, un modo per “accorciare le distanze” fra Ater ed i cittadini e al contempo riqualificare e rilanciare il patrimonio aziendale”, aggiunge il Direttore Generale di Ater Andrea Napoletano.

Rispondi