Home Arte Palazzo Bonaparte apre le sue porte

Palazzo Bonaparte apre le sue porte

109
0

Apre al pubblico da oggi palazzo Bonaparte. All’angolo tra piazza Venezia e via del Corso questo scrigno di tesori sarà visitabile delle 14

Palazzo Bonaparte per la prima volta apre le sue porte al pubblico.

Il palazzo nobiliare di piazza Venezia, di proprietà delle Generali, diventa, da oggi alle 14, un nuovo spazio di cultura e arte in città.

Lo spazio che oggi apre a romani e turisti i suoi meravigliosi saloni e appartamenti, sarà il luogo privilegiato delle mostre della prossima stagione targate Arthemisia a Roma.

Si comincia già il prossimo 6 ottobre con la prima, attesa esposizione, che vedrà nei lussosi spazi del palazzo Bonaparte, una mostra sugli amatissimi pittori impressionisti con opere di Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte, Morisot, Gonzalès, Gauguin e Signac.

Un avvio, come spazio espositivo, davvero in grande stile, ma intanto, oggi i visitatori potranno godersi i tesori racchiusi in questa piccola (si fa per dire) reggia secentesca.

Tremila metri quadri di mosaici, stucchi, affreschi e tutta la maestosità del seicento romano.

Un palazzo degno di un re, anzi di più, degno di un Imperatore, anzi di più, addirittura degno della madre di un Imperatore.

Maria Letizia Ramolino, madre di Napoleone ha soggiornato in questo palazzo, all’angolo con via del Corso, dal 1810, fino ala sua morte nel 1836.

Si racconta che l’anziana madre dell’imperatore amasse accomodarsi nel bussolotto, una delle caratteristiche più forti del palazzo, per passare ore ad osservare la vita della città che passava sotto di lei. Amava tanto questo ‘paesaggio brulicante’ che, una volta diventata cieca si recava comunque all’affaccio facendosi raccontare tutto quel che si vedeva dalla dama di compagnia.

Oggi il palazzo della madre dell’ imperatore, apre le porte al pubblico che potrà scoprirne i tesori a partire dalle 14. Solo un assaggio, come detto, in vista della prossima stagione in cui diventerà centro di mostri ed eventi

Rispondi