Home Blog Oltre Raccordo: Storie di Donne dal Mondo

Oltre Raccordo: Storie di Donne dal Mondo

372
0
storie di donne dal mondo

Oltre Raccordo è la rubrica di TuaCityMag che allarga i confini. Ogni settimana storie di donne dal mondo.

Oltre Raccordo è la rubrica di TuaCityMag in cui allarghiamo i confini. Ogni settimana selezioniamo per voi le più interessanti o urgenti storie di donne dal mondo. Ecco cosa vi raccontiamo questa settimana.

IRAN: CONDANNA SHOCK PER L’AVVOCATA DEI DIRITTI UMANI

33 anni di carcere e 148 frustrate. Un’onda di indignazione in tutto il mondo ha accolto l’annuncio della la pena inflitta dal tribunale di Teheran all’avvocata e attivista per i diritti umani Nasrin Sothoudeh, che sta già scontando in Iran una condanna di cinque anni di carcere per il reato di spionaggio. Amnesty International definisce la sentenza “sconvolgente e vergongnosa e frutto dell’ennesimo processo irregolare”. L’avvocata è una dei più importanti attivisti per i diritti umani iraniani, braccio destro del premio nobel per la pace Shirin Ebadi e insignita del Premio Sakharov nel 2012.

storie di donne dal mondo

TROVATI GLI ASSASSINI DI MARIELLE

A un anno esatto di distanza dall’assassinio dell’attivista brasiliana Marielle Franco, si registra una svolta nelle indagini. Sarebbero stati finalmente individuati gli uomini che uccisero a Rio l’attivista. Si tratta di due ex agenti della Polizia brasiliana, passati al soldo delle milizie paramilitari brasiliane. Il brutale assassinio di Marielle Franco, attivissima nel proteggere i più deboli in un contesto difficilissimo come quello sudamericano, un anno fa aveva sconvolto il Brasile e la sua eco aveva raggiunto inevitabilmente ogni angolo della terra.

storie di donne dal monod

ARABIA: PROCESSO ALLE DONNE AL VOLANTE

Alla sbarra per aver chiesto il diritto di guida per le donne. Succede in Arabia Saudita, a Riad, dove questa settimana è iniziato il processo a Loujain Hatloul, 29 anni, Eman al Nafjan, 34 anni, insegnante, madre di tre bambini, e Aziza Yousef, 60 anni, professoressa in pensione, e, con imputazioni diverse, altre attiviste, ree di essersi battute contro la legge che vietava la guida alle donne. Le imputate sono state arrestate a maggio del 2018. L’udienza si è svolta a porte chiuse, con il divieto di ingresso anche per i giornalisti ed i diplomatici occidentali. Nessuna delle attiviste è assistita da un avvocato e i famigliari e le organizzazioni internazionali hanno denunciato torture, molestie e vessazioni ai danni delle attiviste durante quasi un anno di carcerazione. Nel frattempo il divieto di guida per le donne in Arabia Saudita è stato soppresso.

storie di donne dal mondo

USA: LA GUERRA DELLE CALCIATRICI PER LA PARITA’

Sono più brave dei maschi, più seguite dal pubblico, vincono tutto nelle più importanti competizioni mondiali e ora hanno deciso di alzare la testa. Sono le giocatrici della nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti, una delle compagini più forti al mondo, maturo risultato di un movimento che coinvolge un numero sterminato di bambine e ragazzine sin dalla più tenera età. Se negli Stati Uniti il calcio sta diventando popolare, si deve più a loro che ai coetanei maschi molto meno vincenti ma (indovinate un pò), molto più retribuiti. Le ragazze del soccer hanno dunque deciso di alzare testa, voce e anche carte bollate per far valere i loro diritti. Guidate da tre capitane coraggiose ( Carli Lloyd, Megan Rapinoe, Alex Morgan), 28 giocatrici hanno intentato una class action contro la Federcalcio U.S.A. con l’accusa di discriminazione sessuale.

storie di donne dal mondo

Rispondi