nuove regole anti covid

Il governo vara le nuove regole anti covid e sceglie di imporre il super green pass, di fatto, per ogni attività sociale, ad eccezione del lavoro, a partire dal 10 gennaio.

Con l’allargarsi dei contagi si allargano anche le attività per cui non basterà avere il tampone negativo ma servirà il super green pass, dunque guarigione o vaccino.

Vediamo nel dettaglio tutte le novità.

Super green pass necessario per tutte le attività sociali, tranne il lavoro (per ora)

Il super green pass, al contrario di quanto finora previsto, sarà obbligatorio anche per attività all’aperto, e anche in zona bianca e gialla.

Il  super green pass, ottenibile solo a seguito di guarigione da covid o dell’avvenuta vaccinazione sarà obbligatorio per:

  • Utilizzare mezzi di trasporto pubblico, sia di lunga percorrenza che locali
  • Accedere a strutture ricettive e alberghiere
  • Consumare pasti in bar e ristoranti anche all’aperto
  • Cinema, teatri, eventi sportivi
  • Feste legate a cerimonie e fiere
  • Piscine (anche all’aperto), centri benessere e palestre
  • Attività in centri culturali e ricreativi
  • Impianti sciistici

Obbligo vaccinale per alcune categorie di lavoratori e green pass base per gli altri

Il super green pass non è obbligatorio, per ora, sul lavoro. Per ora, perché la decisione definitiva pare essere stata rimandata ai primi di gennaio. Ci sono però alcune categorie di lavoratori per le quali è previsto l’obbligo vaccinale.

Ovvero

  • Personale sanitario
  • Personale scolastico
  • Forze dell’ordine
  • Personale delle Rsa

Per quanto riguarda le altre categorie, è comunque obbligatorio avere un green pass base, quindi almeno un tampone negativo.

Obbligo di mascherine Fpp2

Atra novità è l’introduzione dell’obbligo di mascherina fpp2 per assistere ad eventi al chiuso, come spettacoli a teatro e al cinema, o manifestazioni sportive. Obbligatorie anche per viaggiare sui mezzi pubblici, sia di lunga che di breve percorrenza, compresi i taxi sui quali l’obbligo vige sia a carico del cliente che del conducente.

Quarantena, cosa cambia con le nuove regole anti covid

Grosse novità anche per quanto riguarda l’obbligo di quarantena. Le nuove norme anti covid varate dal governo italiano prevedono, nel caso di contatto stretto con un positivo, chi è vaccinato o guarito da meno di 120 giorni non debba fare quarantena. E’ obbligato però a indossare sempre mascherina ffp2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con il positivo e ad effettuare tampone, se sintomatico, dal quinto giorno dall’ultimo contatto. Questa ‘autosorveglianza’ cessa al momento del test negativo.

Rimangono invece invariate le regole per i non vaccinati, con i dieci giorni di isolamento. Così come, ovviamente, non cambiano le regole per i positivi: 10 giorni di quarantena al termine della quale bisogna effettuare il tampone molecolare. Se il risultato è negativo si può rientrare nella comunità.

Altre informazioni e approfondimenti sul sito del Governo.

Rispondi