milena baldassarri barbie dream gap
Foto: Wikipedia

Quante sono le bambine che sognano di vincere una medaglia, volteggiando come farfalle, disegnando traiettorie aggraziate con i loro corpi a ritmo di musica, coordinandosi con funi, nastri, palle e clavette colorate?

Di certo, sono già in tante, ma quante di loro pensano davvero di poterci riuscire? Per incoraggiarle a seguire fino in fondo la loro passione, e per ricordare loro che con l’impegno e la determinazione molte cose possono diventare possibili, è arrivata la nuova Barbie, che ha le fattezze di Milena Baldassarri, talento della ginnastica ritmica italiana.

Con il suo bel costumino colorato incrostato di paillettes e il nastro che danza nell’aria, la Barbie Milena Baldassarri è il nuovo pezzo della linea Dream Gap Project. Un progetto che, come spiega il nome, cerca di fornire alle bambine, role model. Ispirazioni che le spronino a inseguire i loro sogni, senza farsi scoraggiare dalle difficoltà reali e,soprattutto, senza rinunciare prima di averci almeno provato.

Milena Baldassarri e le altre Barbie Empowement

Un messaggio di empowerment innovativo, quello portato avanti dalla bambola più venduta al mondo. Nei suoi oltre 60 anni di vita, Barbie ha contribuito a formare le fantasie e i desideri di diverse generazioni di bambine. Se le generazioni passate si sono dovute confrontare di volta in volta con la Barbie principessa, o la Barbie casalinga, o la Barbie cantante o la Barbie palestrata, le bambine degli anni ’20 hanno a disposizione nuovi modelli ispirazionali.

Tra le bambole della linea Dream Gap Project troviamo per esempio la Barbie ispirata all’etoile Misty Copeland, quella ispirata all’astronauta Anna Kikina. O anche a pioniere dell’autodeterminazione come Frida Kahlo e Amelia Erhardt. Tra le italiane, prima di Milena Baldassarri sono già diventante Barbie Empowerment la chef casertana Rosanna Marziale e l’imprenditrice Cristina Fogazzi, che poi è L’estetista Cinica. E anche la capitana della nazionale italiana di calcio femminile, Sara Gama.

In questo pantheon di ragazze inarrestabili entra ora anche la giovanissima Milena Baldassarri. Ravennate di nascita, poi trasferitasi a Fabriano, nella Marche, Milena Baldassarri è la stella più brillante della ginnastica ritmica italiana. E’ stata la prima azzurra a conquistare una medaglia d’argento ai mondiali da individualista. Già qualificata per Tokyo, tutta Italia aspetta di vederla all’opera nella sua prima olimpiade.

“E’ una sensazione bellissima sapere di essere una Role Model Barbie”, ha commentato Milena Baldassarri. “Io ho iniziato la pratica della ginnastica ritmica da piccola. L’ho scelta, pur sapendo che è un cammino alla ricerca della perfezione e la perfezione costa grande fatica e resta comunque irraggiungibile”. Dice la ginnasta.

La passione, la forza e la fatica hanno realizzato un sogno che cullavo sin da bambina, poter essere protagonista sulla scena internazionale. Alle bambine quindi dico: metteteci il 100%, il cuore, i muscoli, la determinazione. Anche i vostri sogni possono avverarsi”.

La Barbie ispirata a Milena Baldassarri

Rispondi