Niente può fermare Queen Mary, nemmeno una proposta inaspettata e lontana da quello che è il suo egregio lavoro alla conduzione e costruzione di programmi iconici. Regina degli ascolti televisivi, idolo del pubblico Mediaset, Maria De Filippi diventa anche attrice.

A riuscire nell’intento di trascinarla in un’avventura del tutto nuova, e di dirigerla sul set è l’amico Carlo Verdone, che per la nuova stagione di Vita da Carlo, disponibile prossimamente su Paramount+ ha coinvolto la conduttrice, ma anche un ex allievo della scuola di Amici, il cantante Sangiovanni.

D’altronde il regista romano, per la nuova stagione della serie ispirata alla sua vita, ha chiamato a raccolta un plotone di guest star, tra cui, solo per citarne alcuni: Zlatan Ibrahimovic, Claudia Gerini, Gabriele Muccino, Mita Medici, Christian De Sica e tanti altri.

Tra loro, anche l’imprevedibile nome di Maria De Filippi che diventa così attrice. A quanto ha raccontato Carlo Verdone al settimanale Di Più, la proposta ‘indecente’, è stata subito accolta con entusiasmo dalla conduttrice: “Quando l’ho chiamata Maria De Filippi mi ha detto subito: ‘Non c’è problema, fatemi sapere le date’”.

E sulla sua performance sul set, il regista ha svelato che Maria De Filippi come attrice “è stata bravissima, non ha sbagliato niente, ci siamo pure sbrigati in fretta”. E sul motivo della scelta ha spiegato: “Ho chiamato Maria perché è una grande professionista e poi perché era necessaria per lo sviluppo della storia”.

Insieme alla conduttrice, nella stessa serie, per la prima volta nel ruolo di attore, ci sarà anche uno degli ex allievi di Amici di Maria De Filippi, ovvero Sangiovanni. “Nella serie me lo impone il mio produttore”racconta Verdone, “Perché vuole qualcuno che piaccia ai giovani. Ovviamente Sangiovanni sarebbe l’ultima persona al mondo che avrei potuto scegliere (…)”. Questo secondo il copione, se non fosse che il regista ha ammesso anche i suoi reali dubbi sulle potenzialità del cantante come attore: “Io dei dubbi li avevo davvero, non ha mai recitato, è pure un po’ timidino… E invece…”. E invece, alla fine, pare essersi ricreduto.

RispondiAnnulla risposta