lui è peggio di me marco giallini giorgio panariello

Due opposti che si attragono per uno show sui generis con una fomula adatta ai tempi del Covid. Parliamo di “Lui è peggio di me”, il nuovo programma al via stasera in tv su Rai Tre che vede al timoni due attori noti per l’ironia e per la versatilità, Marco Giallini e Giorgio Panariello.

La strana coppia si è incontrata qualche tempo fa. E non si è più lasciata. Lo racconta in conferenza stampa Giorgio Panariello:

“Ci siamo incontrati a una cena, io lo stimavo già tantissimo per il suo lavoro. Poi abbiamo fatto una diretta Instagram che è stata ‘galeotta’ e allora abbiamo pensato di fare qualcosa insieme. Marco aveva voglia di fare una cosa musicale, televisiva. E anch’io avevo voglia di fare qualcosa che andasse al di là di quello che avevo sempre fatto. L’idea era quello di fare un ‘late show’ in orario anticipato. Andiamo in onda la stessa sera alla stessa ora da due studi diversi. E abbiamo messo su quello che chiamiamo un sit-show. L’idea è quella di due vicini di casa, con personalità diverse che si confrontano. E intanto ci sarà un gran via vai di ospiti”.

Due ‘vicini di casa’ che si divideranno compiti e ruoli, Nel senso che ognuno farà il suo show.

“Nel mio ‘appartamento si farà più monolighi, talk, sarà più un late show. Nello studio di Marco Giallini, si farà musica e la situazione sarà in media più movimentata”.

Sebbene i due attori siano così diversi, raccontano di essersi subito piaciuti.

Dice ancora Panariello.

“Si sa, due poli opposti si attraggono. Posso dire che Lui è peggio di me perché è più distratto, ritardatario, ha un modo di vivere completamente diverso dal mio. Ma poi abbiamo scoperto di avere più cose in comune di quello che pensavamo”.

E Marco Giallini: “Lui è peggio di me, perchè è più puntuale, più preciso, però per qualcuno è un pregio, dipende dai punti di vista”.

Cosa in comune comunque, ne hano tante

“Quando ci siamo conosciuti abbiamo capito di aver avuto anche percorsi simili. Sul lavoro abbiamo sofferto. E anche nella vita, come tutti, abbiamo affrontato le nostre difficoltà. Io sulla morte di mio fratello ho detto più volte e ho scoperto di condividere questa esperienza con Marco. In Io è peggio di me, usciranno anche dei lati e delle esperienze nostre”.

Per il resto, l’originale formula del sit show si adatta perfettamente a questi tristi tempi di Covid. Dice Panariello.

“Per me, pensare di fare uno show senza il pubblico è uno shock. Lavorare senza la risposta di un pubblico in sala è davvero difficile. Capisco le esigenze di sicurezza, ma poi vediamo che tutto ha riaperto tranne i cinema e i teatri. Posti in cui controllare le persone sarebbe più facile che altrove. Non me lo spiego”.

Rincara Marco Giallini: “In Italia la cultura è sempre stata snobbata, considerata per ultima. Anche in questo momento l’approccio è quello.”

I due vicini di “Lui è peggio di me” non saranno soli. Di volta in volta, apriranno la loro porta a colleghi e amici del mondo dello spettacolo che si alterneranno tra uno e l’altro, o sceglieranno l’ospitalità dell’uno a discapito dell’altro.

Tra chi busserà alla loro porta ci sono Serena Dandini, Luca e Paolo, Marracash, Kasia Smutniak, Antonello Venditti, Francesco De Gregori, Piero Dorfles, Marco Travaglio, Filippo La Mantia ed Edoardo Leo.

Stasera, una delle ospiti sarà Paola Turci. La cantante romana, su Instagram si è lasciata andare a una ricca anticipazione scrivendo.

“Domani sera su rai tre c’è il nuovo show d Giallini e Panariello. Marco, musicista e grande conoscitore di bella musica, mi ha invitato a suonare con lui un pezzo fatto insieme in un mio disco e down by the water Di P.J.Harvey. È stato pazzesco

Rispondi