Home CAMPIDOGLIE Roma in prima fila nella lotta ai cambiamenti climatici

Roma in prima fila nella lotta ai cambiamenti climatici

264
0
caMBIAMENTI CLIMATICI GLOBAL STRIKE FOR FUTURE

Roma lotta contro i cambiamenti climatici. Alla vigilia del Global Strike for Future l’ Assemblea Capitolina approva una mozione all’unanimità

“Bisogna agire con urgenza per contrastare i cambiamenti climatici in tutto il mondo. L’Assemblea Capitolina ha appena approvato all’unanimità una mozione condivisa da tutte le forze politiche, che chiede alla nostra amministrazione di farsi portavoce presso il governo e il Parlamento affinché vengano messe al centro della politica nazionale tutte le azioni possibili per contrastare l’emergenza climatica e ambientale.”

È l’annuncio della sindaca di Roma Virginia Raggi su Facebook: la capitale è in prima fila nella lotta ai cambiamenti climatici, e si farà portavoce con gli interlocutori istituzionali delle istanze di chi anche oggi scende in piazza per chiedere misure efficaci per salvare il pianeta.

Alla vigilia della nuova giornata di sciopero globale per la terra, che vede manifestare in tutto il mondo milioni di persone, il Campidoglio prende, all’unanimità, una posizione ufficiale sulla tragedia climatica. Un atto simbolico, comunque significativo, proprio perchè ha trovato d’accordo tutte le forze politiche, che hanno votato la mozione presentata per iniziativa dei consiglieri del Movimento 5 Stelle.

A Roma, per il Global Strike for Future, si calcola che scenderanno in strada 150000 studenti. L’appuntamento è alle 10 in piazza della Repubblica per un corteo che finirà in piazza Madonna di Loreto, ai Fori. Proprio la stessa piazza sotto il Campidoglio che, qualche mese fa, ha visto la sindaca Virginia Raggi scendere in strada tra gli studenti che si erano dati appuntamento non lontano dal suo ufficio, per parlare con loro.

L’approvazione all’unanimità da parte dell’Assemblea Capitolina della mozione contro i cambiamenti climatici, pare un buon inizio. Ora non resta che essere il più possibili coerenti nell’attività amministrativa quotidiana a questa virtuosa presa di posizione, e incentivare il più possibile, tra i romani, le buone pratiche rispettose dell’ecosistema.

Rispondi