Home MUSICA Loredana Bertè: una tigre in concerto al Brancaccio

Loredana Bertè: una tigre in concerto al Brancaccio

446
0

Stasera al Teatro Brancaccio di Roma, il concerto di Loredana Bertè. Artista grintosa, anticonformista e amatissima, capace di fare ancora registrare sold out.

Attesa il 16 aprile al Teatro Brancaccio arriva finalmente a Roma Loredana Bertè. Più carica che mai – come dimostrano anche le recenti dirette ad “Amici” dove l’abbiamo vista nel suo nuovo ruolo di giudice speciale – ne ha sempre per tutti e non si risparmia mai per nessuno.

Una carica che non le è mai mancata nei tantissimi anni di carriera. Una carriera tosta come la sua stessa vita, che certamente ben poco le ha risparmiato. Diciassette album all’attivo – contando solo quelli in studio – e un pensiero sempre fisso nella testa: sua sorella Mimì.

Morta prematuramente nel ’95, la scomparsa di Mia Martini ha dato, in effetti, una svolta brusca e netta alla carriera di Loredana. Impegnata nel difenderla dagli attacchi di tutti, anche di coloro che si professavano amici e colleghi, e contemporaneamente ad omaggiarla con brani ed interi album, è da questo momento che ha dimostrato a se stessa e al suo pubblico chi veramente è la Bertè.

Una donna forte, volitiva e volenterosa. Capace di affrontare a testa alta chiunque abbia incrociato nel bene o nel male il suo cammino. Senza paura, senza timore, neanche quello di esser allontanata da quel mondo eppur tanto prezioso come quello musicale, né di dover rendere conto a nessuno.

Una guerriera, un’amazzone dei tempi moderni, dai capelli blu cobalto che mai ha smesso di combattere per sé, ma anche per tutti coloro che le stanno profondamente a cuore, come appunto sua sorella Mia Martini (Domenica Bertè). Come recitava d’altronde il titolo del suo – ad oggi – penultimo album “Amici non ne ho…ma amiche sì!”, uscito nel 2016.

Per fortuna però, affetti a parte, i suoi fan non hanno dovuto attendere molto per il successivo. Uscito lo scorso 28 settembre, il titolo, come già in passato più volte accaduto, torna ad essere un gioco di parole con il suo stesso nome. “LiBerté”. Evocativo e significativo quanto basta per urlare in faccia al mondo “Sono tornata!”.

E dopo la ruggente performance con il singolo “Cosa ti aspetti da me” in quel di Sanremo, è pronta a cavalcare l’onda del suo tour 2019. Se il palco festivaliero – come purtroppo molte altre ingiustificate volte è accaduto – non le ha dato soddisfazione alcuna né il giusto riconoscimento, a rinnovarle amore, stima e passione saranno i suoi innumerevoli fan sparsi per tutto il Paese. In primis proprio quelli romani, che da anni ormai l’hanno adottata come fosse una vera e propria concittadina, in questo caso onoraria. Un orgoglio che in molti vorrebbero poter condividere.

Rispondi