Storie d’amore e d’amicizia: tra avventure, disavventure, batticuori e tanta ironia e autoironia. Ecco 5 libri rosa da leggere in questa estate 2019

Storie d’amore, storie d’amicizia: i libri rosa conquistano sempre più fasce di lettori e l’estate è la stagione del loro trionfo. Ecco cinque libri rosa, ma non troppo, che non potete perdere in questa estate 2019.  

Volevo essere vedova di Chiara Moscardelli

Devo riattivare il mio pavimento pelvico con le palline. Una volta che mi fossi sentita pronta, e cioè dopo aver fatto il salto della quaglia ed essere riuscita a inserire quella gigante – che solo a guardarla me la fceva chiudere a spillo – avrei potuto usare le altre robe, compreso il principe azzurro“.

Diritti, doveri e stereotipi sulle donne. C’è un po’ di tutto in questo nuovo libro di Chiara Moscardelli, già autrice di romanzi come Volevo essere una gatta morta e Volevo solo andare a letto presto. Fra ormoni impazziti, cerette brasiliane, e principi azzurri, la scrittrice scompone pagina dopo pagina la famiglia del Mulino Bianco, con leggerezza e ironia, strappando più di qualche sorriso.

Attraverso la sua protagonista scopriamo donne nate intere, eppure in cerca di una qualche metà. Chi ha avuto figli e chi ha scelto di non averne. Perché non esiste un unico lieto fine, ma tanti possibili scenari.

Consigliato perchè: sotto l’ombrellone anche voi siete stanche di rispondere alla domanda: ma il fidanzato non c’e l’hai?

Così allegre senza nessun motivo di Rossana Campo

Brindiamo?

A cosa?

A noi donne selvagge che nonostante tutte le nostre battaglie, siamo ancora qui, simpatiche , sorridenti, unite.”

Tra i libri rosa che dovete leggere quest’estate c’è “Così allegre senza nessun motivo” di Rosanna Campo.

La nuova vita a Parigi è di certo avvincente per le amiche di sempre Patti, Manu, Lilly, Alice, Yumiko e Sandra. Donne che hanno lasciato il passato alle spalle gettandosi verso un nuovo futuro, al grido di Io parlo, io lotto, io sono. Un patchwork di donne accumulate dalla passione per la letteratura. Fra saggi e romanzi, scopriranno qualcosa di più su sé stesse, sulle loro passioni e sui loro desideri. Campo racconta un universo femminile che fa squadra, amiche e complici, fra loro e con noi, pagina dopo pagina. Un libro allegro, che si fa leggere, senza nessun motivo.

Consigliato perchè sei il tipo di lettrice, che come le protagoniste, ama condividere i libri con le amiche.

libri rosa estate 2019

La mia estate fortunata di Miriam Toews

Ogni tanto una di noi, o meglio di loro, perché io non ero per niente interessata, riusciva ad agganciare un uomo. O una donna.”

Mater semper certa est, pater numquam. Un libro popolato di donne strampalate, esilarante e giocoso. Siamo in una casa popolare di Winnipeg, in Canada, dove vivono insieme una serie di ragazze madri, fra le mille fatiche di ogni giorno. Fra loro spicca Lish, giovane madre single di quattro figli, che sogna ancora un mondo (e un amore) da artista di strada. Con un linguaggio spesso colorito, spregiudicato e divertente, affrontiamo un viaggio attraverso l’universo mondo delle donne, universo nel quale Miriam Toules, famosa in tutto il mondo per I miei piccoli dispiaceri, Un complicato atto d’amore e Donne che parlano, si sente a suo agio. La mia estate fortunata, esordio dell’autrice nel 1996, arriva finalmente in Italia, grazie a Marcos Y Marcos.

Consigliato perchè: sei affascinata da tutto quello che non sai e ti piacciono le avventure on the road.

libri rosa estate 2019

Signoramia di Elena Dallorso e Francesco Nicchiarelli

Eh signora mia, se vuoi ottenere qualcosa il tempo lo devi trovare.

Signoramia?

È così che mi chiama la pescivendola dove mi servo al mercato. A Roma le signore un po’ stagionate al mercato usano l’intercalare ‘Signoramia’.

Quindi noi saremo delle Signoramia digitali, delle Signoramia 2.0.

Sentimenti e cucina sono uno dei binomi più amanti e fortunati del mondo. Che dire allora di una bella storia d’amore (o d’amicizia?) che nasce proprio ricetta dopo ricetta? L’incontro fatato avviene in un blog di ricette tutto al femminile. Qui si incontrano Francesca – bibliotecaria milanese – e Fabio – ingegnere romano, che per entrare più in sintonia con la protagonista, si finge Maria. Le due “cuoche” passano presto dalle confidenze culinarie alle chiacchiere tra amiche. Email, whatapp, blog, non si fanno mancare niente queste Signoramia 2.0. Fra un tonnarello cacio e pepe, un’amatriciana, un fritto alla romana e una carbonara, si muove la commedia degli equivoci, dove l’ostatolo più grande sarà l’incontro a Roma, dove verrà svelata la vera identità di Maria. Un flirt digitale a colpi di ricette, ma se in cucina vale la regola del quanto basta, lo stesso (forse) non vale per i sentimenti.  

Consigliato perchè sei una foodies curiosa di sapere se il nostro latin lover riesce a fa le nozze coi fichi secchi.

libri rosa estate 2019

La vita inizia quando trovi il libro giusto di Ali Berg e Michelle Kalus

Hai ottimi gusti in fatto di libri. Ti va di conoscermi?

Frankie da sempre cerca le risposte a tutte le sue domande attraverso i libri. Li scopre, li annusa, li vive. Scrittrice in preda al blocco creativo, decide di affidarsi proprio ai libri per trovare l’anima gemella. “Il mio piano? Usare le mie conoscenze letterarie – perché, siamo onesti, tutti giudichiamo i libri dalle loro copertine – per vagliare e scartare i pessimi ragazzi e i pessimi lettori.” L’uomo giusto, secondo Frankie, deve leggere il libro giusto. Nel disseminare i libri sui treni della città, Frankie non mancherà di incontrare qualche caso umano (troppi! Frankie una di noi!), materiale fertile per ricominciare a scrivere, partendo da un blog. Un viaggio romantico, in treno e attraverso i libri. Scritto a quattro mani da Ali Berg e Michell Kalus, il romanzo è fresco, ironico e condito di citazioni letterarie, e tanti, troppi casi umani e pessimi lettori, materiale prezioso grazie al quale Frankie torna a scrivere.

Sul finale non faccio spoiler; vi lascio il libro, come Frankie e, spero, la curiosità di leggerlo fino all’ultima pagina, immaginando per i protagonisti un lieto inizio.

Consigliato perchè ami viaggiare con la fantasia sottolineando a matita (leggera) le frasi preferite dei libri. Per chi al lieto fine preferisce il lieto inizio… rosa, ma non troppo.

 estate 2019

Rispondi