Site icon Tua City Mag

Una domenica con Johnny Depp alla Festa del Cinema di Roma

johnny depp festa del cinema di roma

Attesissimo lo era comunque, ma lo è stato nel senso più letterale della parola Johnny Depp, protagonista assoluto del programma di oggi di Alice nella Città e della Festa del Cinema di Roma.

Sotto un caldo sole d’ottobre i fan e i giornalisti hanno atteso l’arrivo del divo hollywoodiano che si è presentato con quasi due ore di ritardo. Un’attesa che, pare, sia stata dovuta sopratutto all’affetto dei fan che lo hanno atteso sotto l’albergo dove alloggia, l’Eden, impedendogli di liberarsi per correre verso l’Auditorium Parco della Musica. Qui lo aspettava, ovviamente, un altro bagno di folla. Per poi passare alla presentazione della web serie animata Puffins a cui Johnny Depp presta la voce.

Il tutto prima dell’appuntamento, forse più atteso della giornata, quello della Masterclass con il pubblico in programma alle 19 all’Auditorium della Conciliazione.

Insomma, la lunga domenica romana di Depp è stata segnata dall’affetto dei fan. Quelli assiepati nell’area dedicata dietro al red carpet della Festa del Cinema sin dalla prima mattina. O quelli che in meno di 4 minuti dall’apertura delle vendite hanno polverizzato i biglietti per la masterclass serale. O gli altri, che hanno preso posto in Cavea per seguire la sfilata dell’interprete di Jack Sparrow sul tappeto rosso, dall’alto. Mentre un muro di fotografi armati di flash ne immortalava il passaggio.

Johnny Depp alla Festa del Cinema di Roma, l’incontro stampa

Poi, l’incontro con i giornalisti, che hanno potuto vedere in anteprima un episodio della serie e rivolgere non più di un paio di domande all’attore. Nonostante l’enorme ritardo del divo non abbia certo ben disposto l’uditorio, e nonostante fossero bannate domande che esulavano il contesto cinematografico, Johnny Depp è apparso comunque disponibile a raccontare alcuni aspetti della sua professione.

Spiegando per esempio il lungo studio sul linguaggio e i suoni più consoni per arrivare ai più piccoli degli spettatori intrapreso prima di approcciare il doppiaggio di Puffins, web serie rivolta ai bambini più piccoli.

Un rapporto con gli spettatori più giovani, coltivato anche grazie ad alcuni personaggi interpretati in passato, che lo hanno fatto diventare particolarmente amato da quel pubblico. Una cosa che, ha detto l’attore, lo rende felice, lanciandosi poi in una lunga analisi del cinema d’animazione e della recitazione gestuale. E qui c’è stato anche il tempo di un siparietto con l’interprete impegnata a tradurre la sua lunga e molto articolata risposta.

E ancora, qual è il personaggio interpretato nella sua lunga carriera di cui è più orgoglioso?

“I miei figli”. risponde Johnny Depp durante la conferenza stampa della Festa del Cinema di Roma. “Niente di tutto quello che ho fatto nella mia vita è lontanamente paragonabile all’aver fatto loro. Per quello che riguarda il lavoro, io appartengo a quella schiera di attori che pensano che non bisogna mai essere soddisfatti di quello che si fa. Anche perchè, secondo me, raggiungere la piena soddisfazione professionalmente è come la morte. Dopo questo ti adagi, ti rilassi e non hai più voglia di spingerti oltre. Di cercare di aggiungere qualcosa al personaggio, per arrivare a qualcosa di diverso, di sempre migliore”.

Quando invece gli chiedono il punto sulla sua carriera, risponde.

“Credo che la mia carriera sia stata e continua a essere una strada estremamente interessante. Cerco di fare quello che mi piace fare. Credo di poter essere grato perchè mi ritengo fuori dal meccanismo di produzione di film che sputano cose scontate, basate su formule standard che dovrebbero assicurare il successo di un film. A me non interessa fare a tutti i costi grandissime cose con grandissimi nomi, a volte ho voglia di realizzare cose più piccole perchè sono per me più interessanti. Ad oggi, ritengo che Hollywood sia un bel posto dove andare in vacanza. Invece, dal lato professionale, penso ci sia grande mancanza di competenza e di cultura, qunidi oggi preferisco scegliere cose anche piccole ma che trovo più interessanti”.

Giusto il tempo di un ultimo saluto, e la domenica di Johnny Depp alla Festa del Cinema di Roma continua. Mentre lui vorrebber trattenersi, è già tardi, e lo trascinano verso l’impegno serale alla Conciliazione. Dove, non c’è bisogno di dirlo, lo aspetta un nuovo bagno di folla.

Tua City Mag vi racconta la Festa del Cinema di Roma in collaborazione con:

Sanitaria Ortopedia Monti di Creta,

Stil Novo Club Roma,

ASD Hvallo Martignano

Monica Micò Consulente d’Immagine e Personal Shopper

Exit mobile version