Site icon Tua City Mag

Io non odio: il monologo di Michela Murgia per gli studenti del Lazio

IO NON ODIO MICHELA MURGIA

Prosegue il progetto Io non odio che domani arriva al suo terzo appuntamento dedicato agli studenti delle scuole del Lazio. Protagonista un monologo di Michela murgia contro l’intolleranza

IO NON ODIO giunge al suo terzo appuntamento e prosegue con un’opera di Michela Murgia, il suo percorso di sensibilizzazione degli studenti partendo dall’analisi del linguaggio e delle parole della violenza, per arginare omofobia, razzismo, bullismo e sessismo. Questa volta, l’appuntamento è con un’autrice che da tempo si fa portabandiera della battaglia contro ogni tipo di intolleranza.

Il 6 novembre presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il progetto per le scuole IO NON ODIO –promosso dalla Regione Lazio , porta in scena Istruzioni per diventare fascisti”, il monologo di e con Michela Murgia con la drammaturgia sonora eseguita dal vivo da Francesco Medda Arrogalla.

È nell’assenza della cultura del rispetto per l’altro che nasce l’odio e si propaga nelle sue diverse forme. Odio e violenza nascono, spesso dall’uso stesso delle parole. Il monologo di Michela Murgia, al centro del terzo appuntamento del progetto “Io non odio” proposto ai ragazzi, offre istruzioni di metodo e in particolare istruzioni di linguaggio, l’infrastruttura culturale più manipolabile che abbiamo. 

Le parole generano comportamenti, e chi controlla le parole di tutti controlla i comportamenti di tutti. È da lì, dai nomi che diamo alle cose e da come le raccontiamo, che l’intolleranza può affrontare la sfida di tornare contemporanea. 

Toccando temi attuali, il monologo tratto dal libro di Michela Murgia “Istruzioni per diventare fascisti”, incede con ironia e intelligenza per tesi, antitesi, sintesi con un ritmato accompagnamento musicale in grado di divertire i ragazzi e al tempo stesso farli riflettere.

Tra teatro e momenti di scambio, la mattinata si concluderà con un confronto originale con i ragazzi, che verranno sollecitati a misurarsi con l’ideologia e la violenza delle parole attraverso un “gioco” finale che li metterà alla prova. 

Per contrastare i passi indietro in tema di diritti e per una cultura della convivenza fra uomini e donne, della parità e del reciproco riconoscimento, IO NON ODIO fino a dicembre 2019, porterà nelle scuole di Roma e del Lazio progetti artistici di varia natura, che si fanno percorsi di avvicinamento e sensibilizzazione con l’obiettivo di creare una rete contro la violenza. Per attivare un cammino di civiltà partendo dalle studentesse e dagli studenti, portando alla loro attenzione riflessioni e analisi stimolanti, coinvolgendo i protagonisti stessi di queste esperienze virtuose, insieme ad artisti e volti noti del mondo della cultura.

Exit mobile version