Home #STASERAROMA Ketty Roselli: “Vi faccio ridere con i vizi e le virtù delle...

Ketty Roselli: “Vi faccio ridere con i vizi e le virtù delle donne”

118
0
ketty roselli
Ketty Roselli è autrice e protagonista di Molto Sudore per Nulla, lo spettacolo in scena al Teatro Brancaccino fino al 2 dicembre, che racconta, attraverso una spassosa rassegna di monologhi e personaggi, vizi e virtù delle donne.
“Non ho mai creduto che la donna, per fare ridere, debba per forza buttarsi sul grottesco o imbruttirsi. Io penso che noi donne, per prime, dobbiamo avere più fiducia in noi stesse. Non aver paura di imbruttirci per esempio, se lo spettacolo lo richiede, ma non metterci paletti. Ormai è pieno di donne bellissime che sanno far ridere, anche non ricorrendo al travestimento. Penso a Virginia Raffaele, che riesce benissimo a far ridere nascondendo la sua bellezza, ma anche ‘al naturale’, come anche tante altre: Barbara Foria, Paola Cortellesi.”

E tra le citate da Ketty Roselli,  che ci spiega come vede la comicità al femminile, potrebbe esserci benissimo anche lei. Un’attrice multiforme, con una grande esperienza in tanti settori dello spettacolo ma che dà il meglio di sè, per sua ammissione, quando è alle prese con testi brillanti e comici, meglio ancora, se le danno anche la possibilità di mettere in mostra le sue doti canore.

Come succede in “Molto Sudore Per Nulla” una spassosa antologia di pezzi comici e personaggi, che l’attrice tira fuori dal suo ricco bagaglio professionale, in scena fino al 2 dicembre al Teatro Brancaccino. Tema centrale dello spettacolo: vizi, virtù, ossessioni, fragilità, autoironia delle donne.

Lo spettacolo è un mix di ritmi e toni, che esplorano diversi stili di comicità  attraverso una rassegna di pezzi e personaggi diversi, in uno spassoso viaggio nel femminile.

Dai personaggi creati da Ketty per la popolare trasmissione radiofonica Il Ruggito del Coniglio, a quelli pensati nei vari laboratori di Zelig, dai monologhi esilaranti alle vere e proprie parodie, passando per gli omaggi a Monica Vitti, e diversi pezzi musicali in cui sono evidenti i trascorsi nel musical dell’attrice.

“La comicità è innanzitutto questione di testo, ritmo, capacità di intuire e seguire i tempi comici. ” ci spiega Ketty
Ma esiste, secondo te, una peculiarità nella comicità delle donne?
“Le donne, secondo me, sono più sottili. Sanno essere ironiche ma anche, molto, autoironiche, in linea generale, più degli uomini. Si può dire, forse che la comicità femminile è un pochino più ricercata, nel senso che spesso le donne cercano strade meno scontate per arrivare alla risata.”
Attrici a cui ti sei ispirata o ti ispiri?
“Ho citato già qualche collega che seguo con interesse. Io poi ho dedicato un intero spettacolo a Monica Vitti, un’artista straordinaria, completa, e una grande attrice comica. Penso che tutte noi le dobbiamo moltissimo.”
Tu sei un ‘animale da spettacolo’ a 360 gradi: hai lavorato e lavori nel comico, nel musical, nel drammatico, a teatro, in tv, in radio, quale di questi cotesti preferisci?
“Sicuramente il teatro, in particolare il teatro comico brillante. Lo preferisco ad altre esperienze che ho avuto, come le fiction televisive per un motivo in particolare. A teatro, paradossalmente, mi sento più protetta e sento di riuscire a dare veramente moltissimo. Lo spazio scenico ben definito, il contatto diretto con il pubblico, la possibilità di vivere insieme, attori e spettatori, il crescendo emotivo degli spettacoli, che è continuo, non viene interrotto tra una ripresa e l’altra,mi  aiuta ad esprimermi al meglio, credo.”

Per vedere Ketty Roselli accompagnata dal maestro Antonio Nasca, al suo meglio, sul palco teatrale del Brancaccino, c’è tempo fino a domenica 2 dicembre.

 

MOLTO SUDORE PER NULLA
22 novembre – 2 dicembre 2018
BRANCACCINO
Via Mecenate 2, Roma
dal giovedì al sabato ore 20; domenica ore 18.45
 Biglietto: 20€ – ridotto 15€
http://www.teatrobrancaccio.it/

 

Rispondi