Home Interviste Beatrice Fazi: “A cuore aperto: la verità sull’amore eterno”

Beatrice Fazi: “A cuore aperto: la verità sull’amore eterno”

177
0
beatrice fazi
Beatrice Fazi, protagonista di “A Cuore Aperto” ci racconta lo spettacolo che da 16 anni commuove il pubblico capitolino. Il segreto? Scopritelo in questa intervista.

Sedici anni in scena e ancora applausi a fine spettacolo. “A cuore aperto” è un piccolo caso, nel panorama teatrale capitolino. Uno spettacolo che racconta una cosa semplice e universale. Una favola per molti, una realtà per pochi fortunati.

“A cuore aperto” è in scena al Teatro Sette, in via Benevento, fino a domenica 18 novembre. Un testo che, puntualmente fa emozionare e commuovere il pubblico, narrando una storia qualunque, una storia d’amore. Eterno.

Scritto e diretto da Patrizio Cigliano, lo spettacolo vede in scena una coppia: un uomo, lo stesso Cigliano, e una donna, Beatrice Fazi, che si amano. Da tutta la vita. Le voci di loro anziani sono quelle di Arnoldo Foà e Maria Rosaria Omaggio.   Beatrice Fazi

“Lo spettacolo è costruito su due monologhi, che scaturiscono nel momento in cui, lui è al capezzale di lei. I protagonisti sono due ultraottantenni,che si innamorarono tanti anni prima sui banchi di scuola.” racconta Beatrice Fazi “Sta arrivando il momento di lasciarsi, ma non è un momento vissuto in modo tragico, è un’occasione per rievocare la lunga vita insieme, attraverso una serie di flashback e flashforward, un percorso di memoria che scavalca e accavalla il tempo, così come succede agli anziani nei loro racconti. Qualcosa che è lontanissimo nel tempo fisico, può diventare presente nel tempo del cuore. Ed ecco che i due anziani, ritornano bambini, poi giovani, adulti.”

La stessa storia, narrata dall’uomo che sta perdendo la compagna di una vita, assume toni più sofferti e forti. Alla narrazione femminile invece, è dato il compito di ripercorrere quella stessa storia con i toni  più luminosi, della leggerezza.beatrice fazi

“A cuore aperto” mira proprio dritto lì, alle emozioni, ai sentimenti e ai desideri, senza particolari artifici narrativi, con l’ essenzialità e la forza di un argomento di interesse universale.

Di certo, rimanere in scena per sedici anni e continuare ad emozionare è un traguardo che non tagliano molti spettacoli. Beatrice Fazi ha una sua idea sul segreto di questo spettacolo e sul perché riesca ancora ad interessare.

“Questo è uno spettacolo secondo me molto alto. Non solo come scrittura, ma proprio come messaggio. Io credo che l’amore sia il vero motore della nostra vita, sia che lo abbiamo, sia che non l’abbiamo, sia che lo cerchiamo. E questo spettacolo emoziona perché dice questa verità. Il desiderio più diffuso, è sentirsi vivi attraverso lo sguardo dell’altro. Io credo che questo sia anche uno spettacolo veramente educativo. E’ la storia di un amore che sembra impossibile sin dall’inizio: le famiglie di Giuseppe e Maria, sono lontanissime tra loro e si oppongono alla loro storia. Questa coppia, per stare insieme rompe con la famiglia di origine, supera sette anni di lontananza durante la guerra, gli a molti mi dicono ‘è una favola’, ma io non credo. Ed è per questo che emoziona: perchè racconta che la favola, se la si cura, se si ha la forza di non metterla in discussione e di proteggerla davanti alle difficoltà, alla fine, diventa possibile.”

A cuore aperto
scritto e diretto da Patrizio Cigliano
con Patrizio Cigliato e Beatrice Fazi
con la partecipazione in voce di Arnoldo Foà e Maria Rosaria Omaggio
Teatro Sette
via Benevento 23 – Roma
Tel: 06.442.36.382
Info: www.teatro7.it – teatro@teatro7.it
Biglietti  Intero 24€ –  Ridotto 18€ (over 65 – studenti)

 

Rispondi