Imma Tataranni Vanessa Scalera

Stasera in tv, in prima serata su Rai Uno, lunedì 25 settembre torna una delle fiction di maggior successo degli ultimi tempi. Imma Tataranni, incarnata nella sua intelligenza e ruvidezza da Vanessa Scalera, è una delle formidabili investigatrici che hanno fatto colpo nel cuore dei telespettatori, come Lolita Lobosco o Blanca, solo per rimanere in casa Rai. Il ritorno delle avventure della magistrata materana nata dalla penna di Mariolina Venezia è uno degli appuntamenti più attesi di questo autunno televisivo.

Imma Tataranni 3: c’è anche Gianni Morandi

Ma cosa vedremo in questa terza stagione? “Diana mi aiuterà nelle indagini, Caligiuri è in ospedale, mio marito sarà impegnato con la boxe e io continuerò ad avere il problema della mia suocera”.

Lo spoiler arriva direttamente dalla voce di Imma Tataranni, Vanessa Scalera infatti anticipa quel poco che può durante la presentazione della fiction. Continuando negli spoiler, l’attrice spiffera il nome di un inaspettato protagonista che vedremo nella prima puntata lunedì 25 settembre. Uno dei tanti fan che segue con affetto le avventure di Imma Tataranni, ma un fan un po’ speciale, abituato a set e riflettori. Vanessa Scalera svela di chi si tratta: “Nella prima puntata di Imma Tataranni 3 abbiamo una vera e propria star: Gianni Morandi che interpreta…Gianni Morandi! Si trova a Matera per un concerto e rimane invischiato in un caso.”

Poi l’attrice racconta qualcosa di più del suo rapporto con il personaggio che le ha regalato una grande popolarità. “Mi sono incastrata da subito con questo personaggio e la conosco sempre di più”, dice Vanessa Scalera, “Imma Tataranni per me ormai è come una vecchia amica, tanto che cerco di crearmi complicazioni da sola, per evitare il rischio di “sedermi” troppo in questo ruolo. Mi impegno a rimanere in un atteggiamento aperto, pronto a farmi sorprendere sempre. Cerco di evitare il rischio che Vanessa Scalera si metta a replicare Imma Tataranni sempre uguale a se stessa”.

Vanessa Scalera: “Puntare su una sconosciuta ha incuriosito il pubblico”

 Tra i segreti del successo della fiction c’è sicuramente la meravigliosa location: Matera con la sua bellezza antica che risulta molto più di uno sfondo agli intricati casi da risolvere di puntata in puntata e che ormai ha un legame forte con la fiction e i suoi protagonisti. Racconta Vanessa Scalera: “Matera ormai è casa per me. Il primo anno non ci conosceva nessuno, il secondo c’era il Covid, quest’ano è esploso l’amore da parte della città. Io ormai quando devo uscire per andare sul set, esco sempre un quarto d’ora prima, perché so che in quel breve percorso vengo fermata per un saluto, una parola, una foto. C’è veramente tanto amore da parte dei materani per Imma Tataranni”.

Se si chiede alla protagonista quali siano secondo lei i segreti del successo della fiction, risponde senza tentennamenti:  “Il primo anno il pubblico si è trovato davanti a un personaggio nuovo e un volto praticamente sconosciuto quindi c’è stato un impatto molto forte. Quello che è accaduto a me è un segnale importante, che una donna di 42 anni abbia avuto la possibilità di fare la protagonista di una serie popolare, entrando nelle case degli italiani e facendomi conoscere. Penso che aver scelto me, una sconosciuta, abbia incuriosito tanto.  Oltre a questo penso che la forza di questa serie siano la scrittura, il cast e anche un regista in grado di dirigere veramente un personaggio e un’attrice”.

Una sconosciuta, Vanessa Scalera, ormai non lo è più, anzi è una delle attrici più utilizzate nelle fiction Rai ecco cosa dice per raccontare come sia cambiata la sua vita, dal momento in cui ha vestito per la prima volta i panni di Imma Tataranni. “Questo personaggio mi ha cambiato completamente la vita, in meglio. Finalmente lavoro di più, mi ha dato la popolarità a cui non ero affatto abituata ed è bellissimo ricevere tanto amore dalla gente. Mi ha dato la libertà di scegliere, di lavorare in modo continuativo, ho più soldi, mi sento finalmente di poter respirare e scegliere dopo tanti anni di fatica. Io ora mi sento più libera di fare la cosa per cui sono nata e che voglio fare da sempre”.

Rispondi