Illuminazione cucina

L’illuminazione in cucina è un elemento cruciale che va oltre la semplice funzione intrinseca, influenzando l’atmosfera generale e migliorando l’aspetto estetico dello spazio. Se ben progettata, può trasformare la cucina in un luogo accogliente, invitante e altamente funzionale. In questo articolo, esploreremo come aggiungere stile e funzionalità attraverso l’uso sapiente di diversi tipi di luci, come faretti a incasso, strisce LED e lampade a sospensione.

Eleganza dei faretti

I faretti a incasso sono una scelta raffinata per l’illuminazione della cucina, che ben si adatta praticamente ad ogni stile di arredamento. Posizionati strategicamente, offrono una luce diffusa e uniforme, eliminando sgradevoli zone d’ombra per via dei volumi differenti degli arredi che possono interferire con l’irradiazione.

Per implementare al meglio questa soluzione, è consigliabile l’installazione di faretti sopra l’area di lavoro, come l’isola o il piano cottura. Questo non solo fornisce una luce diretta durante la preparazione dei cibi, ma aggiunge anche un tocco di eleganza al design complessivo.

Atmosfera e bassi consumi con le strisce LED

Le strisce LED sono versatili e conferiscono modernità a qualunque tipo di cucina. In genere queste strisce vengono posizionate sotto i pensili, le cappe, gli armadietti o lungo le cornici. Questo tipo di luminarie si presta alla genesi di un’atmosfera accogliente e possono essere utilizzate per evidenziare particolari elementi di design.

I LED sono largamente diffusi per il loro basso consumo energetico, sono una scelta sostenibile che contribuisce anche alla riduzione delle bollette. Inoltre, sono fonti luminose che non scaldano, pertanto hanno una vita utile più lunga di altre lampadine e tendono ad azzerare il rischio incendi per contatto o surriscaldamento. Un uso creativo di strisce LED può rendere la cucina non solo funzionale ma anche esteticamente accattivante.

Illuminazione focale con punti luce sospesi

Le lampade a sospensione non sono solo fonti di luce, ma veri e propri elementi decorativi. Sospese sopra l’isola o il tavolo da pranzo, aggiungono un punto focale al design della cucina. Nell’arredare l’ambiente cucina si può optare per lampade con design unico o materiali insoliti può trasformare l’illuminazione in un’opportunità per donare carattere alla stanza. Ricordate di regolare l’altezza delle lampade per garantire un’illuminazione efficace e uno stile armonioso.

Fra le fonti luminose sospese dall’alto ricordiamo anche l’integrazione di una cappa a soffitto nello schema illuminante della cucina: una scelta pratica ed esteticamente piacevole che, posizionata centralmente, illumina l’intero spazio e offre una soluzione elegante per l’eliminazione degli odori durante la cottura. Scegliere una cappa con illuminazione integrata offre un doppio vantaggio: funzionalità e stile senza compromessi.

Giochi d’ombra contro la monotonia

Posizionare le luci in modo strategico è doveroso per ottenere il massimo impatto. Concentrarsi sulle aree di lavoro come il piano cottura e il lavello, ma non dimenticare di illuminare gli angoli bui o gli scaffali aperti. Il gioco con le ombre può essere sfruttato per aggiungere profondità e interesse visivo. Posizionare le luci sotto gli elementi di arredo crea una sensazione di leggerezza, mentre le luci dirette verso l’alto possono enfatizzare soffitti alti o dettagli architettonici.

Consigli pratici per l’installazione

Al momento di installare le luci, è essenziale considerare l’altezza del soffitto, la disposizione dei mobili e la tipologia di illuminazione desiderata, anche in termini di colore delle lampade da adottare. Evitate di posizionare le luci troppo vicino tra loro, che potrebbero portare ombre indesiderate

Un’opzione possibile, e forse irrinunciabile, è data dall’utilizzo del dimmer per regolare l’intensità luminosa in base alle diverse esigenze, rendendo la cucina adatta a ogni occasione.

Smart lighting

L’ultima frontiera nell’illuminazione della cucina è rappresentata dalla tecnologia smart lighting. Con sistemi controllati tramite smartphone o assistenti vocali, è possibile regolare l’intensità e il colore della luce in base ai gusti o alle attività in corso. Questa forma di illuminazione intelligente aggiunge un livello di personalizzazione e controllo senza precedenti alla vostra cucina.

Rispondi