neonati

La nascita di un bambino può provocare stress e ansia nei neo genitori, specialmente se si tratta del primo figlio.

Nelle prossime righe scopriremo insieme quanto dormirà il neonato, in modo da non vivere l’incubo, nonché luogo comune, delle notti insonni da neo genitori.

Partiamo dicendo che il sonno, in tutte le persone, e specialmente nei neonati, è fondamentale. Purtroppo, nelle prime settimane di vita, il neonato non ha ancora il senso del giorno e della notte. Ci andrà qualche mese prima che acquisisca questo senso, comune a tutte le persone e a tutti i mammiferi.

Perché le persone hanno bisogno di dormire?

Il sonno serve a dare riposo al nostro cervello. È l’organo che utilizziamo di più durante la nostra giornata ed è quello che, di conseguenza, produce più scorie da smaltire. L’accumulo delle sostanze derivanti dalla sua attività ne causa l’affaticamento e quindi il sonno.

Dormendo riusciamo così a ripristinare ogni volta il suo corretto funzionamento.

Per un bambino il sonno diventa ancora più fondamentale. Durante i primi mesi il suo cervello è molto impegnato nell’apprendimento delle emozioni, nella costruzione della memoria

 e di tutte le funzioni che lo porteranno a svilupparsi.

Questo affatica molto il suo cervello, specialmente nella fase iniziale, in cui avrà bisogno di maggior riposo. Un sonno comodo e senza interruzioni esterne lo aiuterà a crescere meglio ed a essere maggiormente di buon umore durante le sue prime giornate di vita.

Quanto dovrebbe dormire un bambino nei primi mesi di vita?

Il sonno, a seconda della fase della vita del bambino, è differente e saranno necessarie un numero differenti di ore per il suo riposo. Allo stesso tempo varia anche il numero di ore consecutive che il bambino dorme.

Si parte dal primo mese, in cui il bambino dovrebbe dormire circa 16 – 18 ore al giorno, distribuite tra giorno e notte. Le ore di sonno che riesce a fare consecutivamente sono circa 3 o 4.

Questa è quindi la fase più difficile, con almeno uno o due risvegli notturni a causa della necessità di mangiare.

Dal secondo al terzo mese la situazione migliora notevolmente: il neonato riesce a dormire anche 6 ore consecutive durante la notte.

Man mano che cresce tenderà ad aumentare sempre di più le ore di riposo notturno, diminuendo così i momenti di sonno durante la giornata.

Arriviamo così alla fase che va dagli 1 ai 2 anni: qui il bambino dormirà circa 11 – 14 ore al giorno, per lo più concentrate durante la notte. I risvegli notturni saranno nella maggior parte dei casi assenti.

Ci rendiamo così conto che, specialmente nei primi mesi, il bambino passa quasi il 75% della sua giornata dormendo. È fondamentale per il suo riposo, per il corretto sviluppo delle sue funzioni celebrali e per la nostra tranquillità avere una culla comoda, sicura e semplice da spostare all’interno della casa, per averlo sempre sotto controllo.

A tal proposito vi consigliamo di visionare le offerte per culle per neonati di babychicstore.it. All’interno della pagina citata potrete trovare moltissime idee per la culla del vostro bambino, spaziando da quelle facili da trasportare a quelle più stabili e solide, da lasciare sempre nella sua cameretta. In pochi semplici click potrete avere un’idea chiara sulla culla che sceglierete per garantire il miglior riposo possibile al vostro bambino.

Rispondi