Torna anche per questo Natale 2023 a Roma l’importante iniziativa solidale Il Libro Sospeso. Per i bambini che vivono in contesti svantaggiati dei doni più preziosi di molti altri.

Pensateci. Cosa hanno fatto per noi i libri quando eravamo bambini? In molti risponderemmo che hanno acceso la nostra immaginazione, alimentato la nostra curiosità, aiutato ad appassionarci alla cultura e alla conoscenza, insegnato a entrare nella complessità delle storie umane sviluppando empatia. Sono solo alcune della magie straordinarie che può fare un libro tra le manie nei cuori dei bambini. Ma non tutti i più piccoli hanno accesso a tale magia. I motivi possono essere diversi, uno sicuramente è quello relativo a vivere in contesti di povertà economica che purtroppo coinvolgono anche i percorsi dei più piccoli, a rischio di povertà educativa.

Povertà economica, povertà educativa e violenza educativa: una catena da spezzare

Secondo l’ultimo rapporto Istat, la povertà assoluta in Italia nell’ultimo anno ha interessato 1 milione e 269mila minori. Un dato che, secondo Open Polis, è triplicato dal 2005. La povertà economica è sinonimo di povertà educativa, condizione che – secondo Sant’Egidio, impegnata con i minori nelle Scuole della Pace – non è affatto estraneo ai fenomeni di violenza, in cui si ritrovano coinvolti i minori soprattutto nelle strade delle periferie della Capitale.

Nasce quindi anche per dare una possibilità di futuro in più ai bambini delle famiglie più in difficoltà la bella iniziativa del Libro Sospeso che torna anche quest’anno e sarà attiva, nelle librerie aderenti, per tutto il periodo natalizio.

Il Libro Sospeso, affonda le radici nell’usanza del “caffè sospeso” e del caffè pagato. In questo caso niente, espresso, il dono che si fa è, acquistandolo per chi ne ha più bisogno, è un libro, qualcosa di essenziale, soprattutto nelle realtà meno fortunate.

Le due organizzazioni no-profit, Connect che si occupa di comunicazione sociale a tutela delle minoranze e Sant’Egidio, hanno deciso di agire insieme rilanciando l’iniziativa il Libro Sospeso che quest’anno coinvolgerà tutta Roma e oltre, grazie alla possibilità dell’acquisto online. Il progetto, che nasce nel 2018, si è sviluppato nella realtà di Tor Bella Monaca grazie al Booklet Le Torri, punto di riferimento per tante famiglie del quartiere. La libreria indipendente è tutt’ora coinvolta con Sant’Egidio nella realizzazione di diverse iniziative per supportare la complessa realtà di periferia.

Alessandro Moscetta, referente di Sant’Egidio, spiega così l’iniziativa Il Libro Sospeso: “Leggere, nonché la cultura, è fondamentale nella formazione dei bambini. Si tratta di uno dei pilastri su cui si basa il servizio ai più piccoli erogato dalla comunità. Abbiamo a che fare con bambini di tante nazionalità: rom, latino americani, bengalesi, siriani, italiani, provenienti dal Nordafrica che necessitano di strumenti per inserirsi pienamente, soprattutto a livello culturale. L’obiettivo, attraverso le nostre Scuole della Pace, è quello di abbattere i problemi economici e di favorire l’integrazione evitando che i bambini e le bambine finiscano schiacciate dalle logiche della violenza e dello scontro in alcuni quartieri”.

Laura Ghiandoni, presidente di Connect: “Regalare un libro a un bambino o una bambina proveniente da una famiglia svantaggiata significa indicare la strada della conoscenza, del dialogo e della comprensione reciproca per costruire un futuro migliore per sé stessi e per gli altri”.

Il Libro Sospeso: librerie aderenti e come partecipare

Tra le librerie che hanno aderito all’iniziativa Il Libro Sospeso ci sono:

  • la libreria Le Torri,
  • la libreria Errante,
  • Centostorie libreria per bambini,
  • la libreria Erickson,
  •  la libreria Tra le Righe

E’ possibile, quindi, donare un libro recandosi di persona oppure acquistando anche a distanza da tutta Italia nelle librerie indicate. Le libraie e i librai saranno felici di offrire – anche chiamando al telefono – un consiglio per acquistare un libro adatto a una fascia d’età che va dai 5 ai 13 anni. Ogni libro sarà riposto all’interno dei contenitori decorati, predisposti in bella vista all’interno dei vari esercizi commerciali.

I libri per l’infanzia raccolti saranno distribuiti prima durante la giornata solidale del 16 dicembre organizzata nella sede della Parrocchia di Sant’Agnese Fuori Le Mura nel quartiere di Sant’Agnese Annibaliano, durante la distribuzione dei pacchi alimentari alle famiglie della zona. Successivamente l’iniziativa si estenderà fino al 6 gennaio, arrivando a regalare per la Befana ancora tanti libri ai bambini e alle bambine della Scuola della Pace di Sant’Egidio.

RispondiAnnulla risposta