Home Roma a Tavola I migliori ristoranti asiatici di Roma a portata di Metro

I migliori ristoranti asiatici di Roma a portata di Metro

275
0
migliori ristoranti asiatici di Roma

Non solo mappe. “Giulia Sotto la Metro” torna con una guida che placherà la vostra fame, quella ai migliori ristoranti asiatici di Roma, ovviamente…a portata di metro!

Non solo mappe. Questa volta Giulia Sotto La Metro, il progetto di Giulia Soi che da qualche anno riesce nel miracolo di farci sorridere delle odissee quotidiane dei romani sui mezzi pubblici,nota, tra l’altro, per le sue utili mappe, presenta una intera guida, pensata per venire incontro alla vostra voglia di involtini primavera, ramen o sushi.Il tutto, come sempre, a portata di metro!
70 pagine, più di 60 ristoranti e i preziosi consigli del food blogger Giampaolo Trombetti. Ecco gli ingredienti della nuova “Guida metropolitana dei ristoranti asiatici di Roma” che Giulia sotto la metro lancia su Amazon da oggi a soli 3 € (la trovate a questo link: https://amzn.to/2UCwpx8) , ovvero il costo di due biglietti della metro… uno per l’andata e uno per il ritorno!

Dedicata agli amanti della cucina giapponese, cinese, tailandese e fusion, ma anche a tutti coloro che si impegnano a vivere secondo le buone pratiche sostenibili, questa guida seleziona e recensisce, i migliori ristoranti asiatici romani che possono essere facilmente raggiunti a piedi dalle singole fermate delle tre linee metropolitane: da Hamasei in quel di Spagna, a Coffee Pot a Bologna, a Hayashi nei pressi di Re di Roma.

È un invito alternativo a trascorrere una serata all’insegna del cibo di qualità, ma anche a raggiungere i ristoranti in maniera sostenibile e veloce, senza stress da parcheggio, consumi e inquinamento.

Grazie a itinerari dettagliati, highlights di ogni menù, curiosità e approfondimenti autorevoli a cura di Giampaolo Trombetti – e con la solita ironia che l’ha portata ad affermarsi come punto di riferimento degli utilizzatori di mezzi pubblici capitolini (e non solo) – Giulia sotto la metro si propone ancora una volta di avvicinare alla sua maniera gli utenti alle proposte per lo svago e il tempo libero che la capitale offre.

Rispondi