Home Fuoriporta ESTATE A ROMA: IN GITA CON I BAMBINI FUORIPORTA

ESTATE A ROMA: IN GITA CON I BAMBINI FUORIPORTA

940
0
prime vacanze da soli
Come tenere impegnati e divertiti i vostri bambini in questo caldo agosto se non siete partiti? Portate i bambini fuoriporta! A una manciata di km da Roma, trovate tante idee ed attività per fare passare a loro giornate divertenti in libertà.

Una meta per portare i bambini fuoriporta è senz’altro Subiaco, bellissimo borgo alto-medioevale a 50 chilometri dalla città, il centro rafting e attività outdoor Vivere l’Aniene propone diverse iniziative nella natura incontaminata tra cui escursioni, mini corsi di arrampicata, orienteering e persino una suggestiva discesa di soft rafting di 5 km adatta davvero a tutti, anche a bambini dai 2 anni in poi! Meglio prenotare il giorno precedente, al momento dell’arrivo verrà fornito tutto l’equipaggiamento necessario.

A Trevignano Romano, il Centro volo rapaci nei weekend accoglie i visitatori con attività di falconeria, tiro con l’arco e, data la posizione sul lago di Bracciano, anche barca a vela. Richiesta la prenotazione. Tutte le info potete trovarle qui.

A poca distanza dal lago di Bracciano, precisamente a Bassano Romano, potete spostarvi per far vivere ai vostri bambini l’emozione di una bella passeggiata a cavallo. I bambini dagli 8 anni in su, sono accolti e guidati nelle loro prime cavalcate al centro equestre “Il Sorriso”.

Se volete portare i bambini fuoriporta per farli davvero scatenare in uno scenario che non ha niente da invidiare a mete esotiche, il vostro indirizzo è nel parco avventura più esteso del Lazio. Il Treja Adventure è a Mazzano Romano. L’accesso ai visitatori è gratuito ed è possibile usufruire delle aree pic nic e godere delle meraviglie del parco giochi. Sono a pagamento solo le attività sui percorsi ed il tiro con l’arco.

Previous articleFERRAGOSTO A ROMA: ROBA DA FILM
Next articleVacanze Romane: Fregene
Blogger e mamma in progress. Mi piace leggere, camminare scalza e i viaggi on the road. Non rinuncio mai alla compagnia del mio cane, a una granita al limone o a un nuovo paio di ballerine. “Momgeddon” è il modo in cui definisco il primo giorno a casa con un neonato. Il suo piede attualmente è lungo come il mignolo della mia mano. A mia figlia insegnerò ad essere libera e a saltare nelle pozzanghere.

Rispondi