Home Cinema Gina Lollobrigida, addio a una diva

Gina Lollobrigida, addio a una diva

6975
0
Gina Lollobrigida
Gina Lollobrigida Ph. ITALFOTO

E’ morta oggi a 95 anni Gina Lollobrigida, una delle grandi dive del cinema italiano

Se mai il cinema italiano ha avuto una diva, quella è stata senz’altro lei.

Attrice, fotografa, scultrice. Una vita lunga e ricca di avventure, che l’ hanno vista di volta in volta trionfare nelle gioie e resistere imperterrita alle tempeste, con il piglio combattivo e orgoglioso che la faceva somigliare tanto alla sua ‘Bersagliera’.

Gina Lollobrigida: da Subiaco a Hollywood

L’ infanzia trascinata via, per le bombe della guerra, da Subiaco, l’ arrivo a Roma, sua città adottiva, con tutta la famiglia, il richiamo dell’ arte e l’ incontro, fatale, con il cinema.

“La donna più bella del mondo” (come recita il titolo del film in cui interpretava la vita della divina Lina Cavalieri), ha percorso una lunga strada e stregato le platee di ogni angolo della terra, lavorando al fianco dei nomi più importanti dello star system della sua generazione ( Humphrey Bogart, Burt Lancaster, Frank Sinatra, Sean Connery,Yul Brinner, Anthony Quinn, tanto per citarne alcuni).

Dai primi passi nei fotoromanzi, e nei concorsi da miss, fino a Hollywood, passando per Cinecittà, la sua bellezza e la sua determinazione hanno reso la ‘Lollo‘ una vera star, più volte contrapposta nel gioco mediatico delle rivalità vere o presunte, alla sua collega altrettanto adorata dal pubblico, Sophia Loren.

E forse, non era tutta una montatura giornalistica, se ancora oggi nelle interviste sul tema, a Gina Lollobrigida scappa una frase viperina come “Io sono andata avanti da sola, non avevo alle spalle un produttore.”

Il carattere, che tanto l’ ha aiutata a raggiungere i suoi obiettivi, non è stato indebolito nemmeno dall’età. Ma cosa sono novant’anni? “Tre volte trenta.” rispondeva lei, con il piglio di chi, si aspettava di festeggiarne almeno altri trenta.

Una vita piena di successi, gioie e dolori

Nonostante tutto, nonostante gioie e dolori, trionfi e delusioni. Come quella che l’ ha riportata, suo malgrado, sulle copertine dei rotocalchi anni fa, per il matrimonio-truffa con un bellimbusto spagnolo, Francisco Javier Rigau contro cui si sta ancora battendo, certa ancora una volta, di vincere.

Lei, che ha sempre tenuto a una certa riservatezza sulla sua vita privata, vissuta al riparo da indiscrezioni nell’intimità della sua bellissima villa sull’ Appia Antica, si è ritrovata, negli ultimi anni al centro del gossip.

E non solo a causa di Rigau. Quella con lo spagnolo, è una delusione nemmeno paragonabile rispetto a quella, molto più bruciante, che le ha dato suo figlio Milko jr, nato dal matrimonio con il medico croato Milko Skofic, e poi anche il suo (fino a poco tempo fa) adorato nipote Dimitri, che si dicono entrambi, pubblicamente, preoccupati di come l’ attrice, in questi anni, sta gestendo il suo patrimonio. Il suo patrimonio, appunto, accumulato con anni di lavoro e successi.

Lavoro e successi che rimangono la vera grande eredità di una diva capace di conquistare il pubblico cinematografico di tutto il mondo.

Rispondi