Home Estate Il gelato più dolce? Il gelato sospeso di Salvamamme

Il gelato più dolce? Il gelato sospeso di Salvamamme

872
0

Dopo il successo ottenuto nelle scorse edizioni con oltre 100000 gelati sospesi, riparte da Roma la quinta edizione del “Salvamamme Ice Cream Summer”, la rivoluzione dei gelati ai tempi della sharing economy!

L’onlus Salvamamme, che da oltre quindici anni si prende cura di mamme sole e famiglie in difficoltà, ha fatto sua l’antica tradizione partenopea del caffè sospeso, trasformandola nel progettogelato sospeso 5.0, una dolcissima iniziativa che ha già raccolto molti consensi e  si sta rapidamente estendendo ad altre regioni.

Grazie a questa campagna solidale, sarà possibile donare un gelato e un sorriso ai bambini delle famiglie meno abbienti, che altrimenti non potrebbero concedersi nemmeno quell’innocente peccato di gola.

Il meccanismo è risaputo:prendi un gelato e ne paghi due. il secondo farà la felicità di un bambino a cui offrirete la più golosa e fresca delle merende estive.

Fino al 31 ottobre con un piccolo e semplice gesto, tutti possono partecipare, recandosi in una delle gelaterie aderenti all’iniziativa, inserendo l’offerta nel vaso di vetro messo a disposizione.

Se, a fine campagna, il gelato lasciato in sospeso non verrà consumato, l’associazione devolverà i fondi ad altri progetti come ad esempio “Salvamamme dà la Pappa”, un programma di integrazione alimentare per diecimila bambini che vivono nel territorio nazionale in carenza di nutrizione e partecipi dei drammi sociali di genitori in grave difficoltà economica.

Per le attività interessate ad aderire all’iniziativa c’è ancora parecchio tempo. Basterà scaricare gratuitamente la locandina e comunicarlo a Salvamamme, in modo da poter creare una mappa delle adesioni in tutta Italia e, perché no anche fuori dal nostro bel paese. Per la lista sempre aggiornata consultare qui.

Cosa c’è quindi di più dolce di un buon gelato per questa estate 2019? Un gelato al gusto del sorriso di un bambino, condiviso con chi ne ha più bisogno!

Rispondi