Home Fuoriporta FUORIPORTA: LA REGGIA DI CASERTA

FUORIPORTA: LA REGGIA DI CASERTA

1102
0
reggia di caserta
Reggia di Caserta Ph:©TuaCityMag

E’ una delle regge più maestose e meglio conservate del mondo. Ed è in Italia.

Bastano un paio d’ore di auto o ancor meno di treno da Roma, per visitare una vera meraviglia, sito UNESCO dal 1997: la Reggia di Caserta.

Lo splendido palazzo, con le sue 1200 stanze, i suoi interni decorati con stucchi, marmi, affreschi, statue e mobili d’epoca, e i meravigliosi giardini dove vi aspettano siepi, fontane, sculture, grotte e giochi d’acqua, è uno dei palazzi reali che meglio può raccontare la vita e il lusso delle corti settecentesche.

Basti pensare che l’ architetto che progettò questo sontuosa dimora reale, per volere di Carlo di Borbone, Luigi Vanvitelli, prese a modello sia la Versailles del Re Sole che l’ altra reggia borbonica, l’Escorial di Madrid. E ad entrambe la Reggia di Caserta non ha assolutamente da invidiare. Anzi.

Ad oggi è uno dei siti museali più visitati d’Italia. Un complesso monumentale di ben 45.000 mq. Ci si può perdere vagando negli ampi saloni, affascinati da pavimenti, mobilio, dipinti, intarsi e dalle numerosissime ed enormi finestre che guardano lo straordinario parco.

Le parti più scenografiche del palazzo sono probabilmente l’insieme dell’atrio e del monumentale scalone d’onore, e la cappella.
Lo spettacolare scalone è un’invenzione dell’arte scenografica settecentesca e collega il vestibolo inferiore e quello superiore, dal quale si accede agli appartamenti reali. Mentre la Cappella Palatina, è l’ambiente che più di ogni altro mostra  con il modello di Versailles.

Ma le meraviglie chi visita il palazzo sono appena all’inizio: dal teatro di corte alla fornitissima biblioteca della Regina, donna colta e curiosa, passando per la ricca pinacoteca, e per le stanze dette ‘delle quattro stagioni’,tutti gli ambienti sono di eccezionale bellezza.

Nell’appartamento vecchio è esposto il presepe borbonico, grande passione della nobile famiglia, dalla quale è scaturita la nota tradizione napoletana.
Insomma, la visita all’ interno della Reggia non vi lascerà delusi, ma si sa che, spesso, il meglio viene alla fine. E allora, non vi resta che uscire all’esterno e godervi un’altra meraviglia creata da uomo e natura. 

Il parco del palazzo contribuisce molto alla sua attrattiva e magnificenza. E’ giustamente uno dei giardini all’italiana più conosciuti e ammirati del mondo. Con le sue fontane, le sue sculture, i disegni composti da prati e aiuole, fiori rari e piante esotiche e l’incredibile festa dei suoi giochi d’acqua, il parco della Reggia di Caserta è una meraviglia a sé, che chiuderà ancora più in bellezza la visita di un posto unico al mondo.

Rispondi