Dalle storie drammatiche e toccanti di Fame d’Amore, al libro inchiesta Nella tana del Coniglio, Francesca Fialdini torna a parlare della piaga dei disturbi alimentari, giovedì 30 maggio, all’Officina Pasolini.

La conduttrice di Da Noi a Ruota Libera dialogherà con Valentina Farinaccio dopo uno spazio di approfondimento, in programma alle 19 a cura del progetto Food For Mind durante il quale Emanuela Apicella, psichiatra esperta in disturbi alimentari, e Valentina Pierotti, biologa e nutrizionista, illustreranno gli aspetti più rilevanti della DCA e risponderanno alle domande di ragazze, ragazzi e del pubblico.

Alle 21 sarà la volta di Francesca Fialdini. La conduttrice di Da Noi a Ruota Libera dialogherà con la moderatrice partendo proprio dalle testimonianze raccolte nel suo libro Nella Tana del Coniglio, un viaggio nell’ossessione della lotta contro il cibo raccontata attraverso sei storie di persone che stanno combattendo contro i disturbi alimentari. Un volume realizzato anche grazie alla collaborazione di uno specialista, il dottor Leonardo Mendolicchio, medico psichiatra psicoterapeuta specializzato nella cura dei disturbi alimentari, grazie al quale ha approfondito la dimensione medica.

Un incontro che rilancia la necessità di accendere l’attenzione contro un problema, quello dei disturbi alimentari, che colpisce nel mondo sempre più persone, non soltanto nella fascia di età più giovane. I numeri del post pandemia sono schizzati in alto e problematiche complesse come anoressia e bulimia riguardano sempre più persone. Una rete, un buco nero, in cui è possibile cadere più frequentemente e più facilmente di quanto si possa credere dall’esterno, come ben sanno le persone che ne sono vittime e le loro famiglie.

Per partecipare all’incontro di giovedì 30 maggio alle 19.00 all’ Officina Pasolini, presso il  Teatro Eduardo De Filippo in Viale Antonino di San Giuliano 782/angolo Via Mario Toscano, alla Farnesina, basta prenotarsi a questo link: http://officina-pasolini.eventbrite.com. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

RispondiAnnulla risposta