La storia di Francesca D’Alonzo, la motociclista star dei social, insegna tante cose, una delle quali è che non è mai troppo tardi per trovare la propria vocazione e il proprio posto del mondo.

Lei, per esempio, ha dovuto aspettare 32 anni di vita per capire che cosa sarebbe diventata, ovvero quello che è oggi: una motociclista che gira il mondo, vera star dei social con il nickname TheVelvetSnake(180000 followe) e si propone di essere di ispirazione a tante altre donne e ragazze: se lo fai lei, dice, lo possono fare tutte. Ma cosa fa esattamente lei? Chi è Francesca D’Alonzo?

Francesca D’Alonzo, chi è TheSnakeVelvet: esplorare il mondo in sella a una moto

Friulana, classe 1989, Francesca D’Alonzo, fino al 2020 aveva una strada tracciata davanti a sé. Per anni aveva coltivato la passione per la danza, ma arrivato il momento di decidere cosa avrebbe fatto da grande aveva optato per iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza, con l’idea di assicurarsi un avvenire tranquillo e sicuro, una volta avuta la laurea in legge in tasca.

Il destino però, a volte si diverte a rivoluzionare i nostri minuziosi e perfetti piani di vita, e infatti l’esistenza di Francesca viene completamente ribaltata il giorno in cui decide di fare qualcosa che non aveva mai fatto. A 32 anni, Francesca D’Alonzo non aveva ancora mai guidato una moto. Complice il compagno Amedeo Lovisoni che un giorno insiste per farle fare quell’esperienza, la ragazza decide di lasciare il posto comodo e sicuro della “fidanzata dietro” e di salire in sella per guidare una due ruote molto più grande di lei che ha ancora il fisico minuto della ballerina.

Avventure, empowement e narrazione social: “Se lo vedi lo puoi fare”

Nel momento in cui Francesca D’Alonzo sale su una moto, anche se lei non lo sa, la sua vita si sta già rovesciando e inizia a prendere una direzione completamente inaspettata fino ad allora. La ragazza si appassiona sempre di più alla sua due ruote, e documenta le sue gite in Yamaha Tenerèe anche sul suo profilo Instagram, a cui dà il nome The Velvet Snake. In breve le gite diventano viaggi e i viaggi vere e proprie avventure in angoli del mondo lontanissimi e non sempre sicuri e tranquilli. Lei, giovane e intraprendente, va a fare rally in India, raduni con motocicliste locali in Iran, gira il sudest asiatico in solitaria, rischia di morire disidratata nel deserto sulla pista della Dakar e non dimentica mai di raccontare tutti i dettagli delle sue incredibili avventure sui suoi seguitissimi profili social. I suoi video su Youtube sono visualizzatissimi e la sua fan base in crescita costante.

“Dal 2020 guido moto +80.000km viaggi&rally”, si legge nella sua bio su TheVelvetSnake, il suo canale Instagram. I social e i suoi follower le hanno permesso di trasformare questa passione trascinante in un lavoro, e oggi è ambassador di Yamaha e Dainese. Nelle sue interviste, Francesca D’Alonzo, non dimentica mai di dire che la cosa che le piacerebbe di più è sapere di poter ispirare le donne, soprattutto le più giovani, a realizzare i propri sogni senza paure e senza lasciarsi scoraggiare da pregiudizi o da ciò che gli altri vorrebbero per loro. Insomma, in poche parole, Francesca D’Alonzo come molte altre grandi viaggiatrici prima di lei con le sue esplorazioni e i suoi rally in ogni angolo del globo in sella alla sua “Tenerella”, si augura di essere un esempio di empowement e di consapevolezza.

“Mi piace l’idea di essere una fonte di ispirazione per le donne”, dice in un’intervista rilasciata qualche tempo fa, sottolineando l’importanza di narrare le avventure di una donna motociclista in giro per il globo:”Se lo vedi, lo puoi fare: mi auguro che alle ragazze che mi seguono arrivi questo”. E conclude con un definitivo: “Possiamo fare tutto”.

RispondiAnnulla risposta